BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La ministra azzera il consiglio superiore di sanità, Garattini: “Non ha più bisogno di noi”

Il farmacologo bergamasco classe 1928: "È stata una sorpresa per tutti"

La notizia è arrivata nel tardo pomeriggio di lunedì 3 dicembre: il ministero della Salute ha azzerato il Consiglio superiore di sanità. Ai membri è stata spedita una lettera che revoca le nomine dei componenti non di diritto dell’organo tecnico-consultivo del ministero. Praticamente rimangono in carica solo i membri delle isituzioni (ministero stesso, Aifa, Istituto superiore di sanità) che hanno un posto legato al loro incarico.

Il consiglio superiore di sanità era stato nominato nel dicembre dell’anno scorso e avrebbe dovuto restare in carica per tre anni.

I membri erano 30, tra i quali figurava lo scienziato farmacologo bergamasco Silvio Garattini.

Con una decisione inedita la ministra Giulia Grillo ha deciso di cancellare l’intero Consiglio, ma Garattini non ha nessuna intenzione di fare polemica: “Prendo atto della scelta del ministro, sta nelle sue prerogative – ha commentato a Bergamonews lo scienziato -. Evidentemente non ha più bisogno di noi. La lettera è stata una sorpresa per tutti, non ce lo aspettavamo. Eravamo in quel Consiglio per dare un servizio al Paese, se quel servizio non serve più è giusto che ci sia stato detto. Ora vediamo quello che succederà, magari qualcuno verrà richiamato, non lo escludo”.

Garattini, classe 1928 (QUI l’intervista rilasciata a Bergamonews in occasione del 90° compleanno), lascia così il Consiglio superiore di sanità dopo quasi 15 anni di servizio: “Quando sono stato chiamato in causa – ha concluso – ho sempre dato il massimo, con grande gioia ed entusiasmo”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.