Fanno esplodere il bancomat, colpo al Banco Popolare di Dalmine - BergamoNews
Nella notte

Fanno esplodere il bancomat, colpo al Banco Popolare di Dalmine fotogallery

Alle prime luci dell'alba di sabato 1° dicembre una banda di malviventi ha tentato di far esplodere il bancomat della Banca Popolare di Milano, in via Mazzini a Dalmine.

Alle prime luci dell’alba di sabato 1° dicembre una banda di malviventi ha tentato di far esplodere il bancomat della Banca Popolare di Milano, in via Mazzini a Dalmine.

La forte esplosione avvenuta intorno alle 3, utilizzando del materiale esplodente confezionato artigianalmente, il tutto probabilmente attivato con un innesco elettrico, sotto i portici ha fatto scattare l’allarme, anche perché la banca si trova in pieno centro a Dalmine.

Sul posto sono arrivati i carabinieri. L’assalto risulta al momento soltanto tentato; lo sportello bancomat è andato quasi completamente distrutto.

I militari dell’Arma sono alle prese con i fotogrammi del sistema di videosorveglianza per individuare i malviventi. Sempre da stanotte i militari dell’Arma stanno eseguendo controlli ed accertamenti serrati nell’area interessata, per raccogliere dati utili per le indagini. Alcuni reperti ritenuti interessanti dagli inquirenti sono stati acquisiti ancora una volta durante il sopralluogo. Gli accertamenti quindi proseguono, valutando tra l’altro anche un’eventuale connessione con gli altri episodi criminosi precedentemente consumatisi nella provincia di Bergamo, presentanti delle analogie operative.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it