BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo, la Lega: “Benemerenza a Valagussa per la scoperta del Mantegna”

I consiglieri Ribolla e Pecce: "Segnalazione fuori tempo, ma dato il valore ed il merito della persona divenga insignificante"

“Pur consapevoli del fatto che interveniamo fuori tempo per la segnalazione, ritenendo comunque che, dato il valore ed il merito della persona, il termine di tempo divenga insignificante, vogliamo proporre un doveroso riconoscimento civico per il Dottor Giovanni Valagussa“. Lo scrivono i consigliere della Lega Alberto Ribolla e Luisa Pecce.

La Resurrezione di Mantegna: le indagini scientifiche alla Gavazzeni

“Motivi di fondo sono l’enorme importanza per la città e la risonanza artistica che ha avuto la sua scoperta di un dipinto originale del Mantegna che giaceva nel deposito dell’Accademia Carrara e, fino al marzo scorso, era ritenuto opera di un anonimo del XIV-XV secolo – scrivono gli esponenti del carroccio -. Grazie ad una sua originale intuizione, sostenuta da un metodo di lavoro ineccepibile, Valagussa ha identificato che la Resurrezione era in realtà la parte superiore di un dipinto più grande, la cui parte inferiore, appartenente ad un altro proprietario, era attribuita al Mantegna”.

La Resurrezione di Mantegna: le indagini scientifiche alla Gavazzeni

Una scoperta senza dubbio rilevante. “Di grande richiamo, che ha portato alla città un eccezionale prestigio internazionale – continuano Ribolla e Pecce -. Prova ne è che si stanno già allestendo due mostre, una a Londra ed una a Bergamo, in cui il dipinto verrà ricomposto. Il riconoscimento – concludono – appare comunque doveroso anche per l’enorme impegno di Giovanni Valagussa che, in anni di lavoro, con metodo e passione, ha riesaminato e catalogato le opere conservate nei depositi e che costituiscono il grande e per lo più sconosciuto patrimonio dell’Accademia Carrara.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.