Quantcast
Convegno e festa per i 70 anni: a Bergamo lo sport sociale UISP raddoppia - BergamoNews
Informazione Pubblicitaria

Uisp Bergamo

L'anniversario

Convegno e festa per i 70 anni: a Bergamo lo sport sociale UISP raddoppia

Saranno due giorni di dibattiti e celebrazioni per i 70 anni dell’associazione quelli che venerdì 30 novembre e sabato 1 dicembre vedranno protagonista l’UISP (Unione Italiana Sport per Tutti) sul territorio bergamasco.

Saranno due giorni di dibattiti e celebrazioni per i 70 anni dell’associazione quelli che venerdì 30 novembre e sabato 1 dicembre vedranno protagonista l’Uisp (Unione Italiana Sport per Tutti) sul territorio bergamasco. Un programma di appuntamenti intenso e all’insegna dello sport sociale, che coinvolgerà dirigenti, società e tesserati di quella che con i suoi oltre 1,3 milioni di associati e 17.750 società affiliate è l’ente di promozione sportiva più grande in Italia.

Si inizierà venerdì 30 novembre al Campus Economico-Giuridico dell’Università degli Studi di Bergamo di via dei Caniana n°2, dove a partire dalle 9.30 è in programma un Convegno patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dalla Regione Lombardia che vedrà tra i suoi principali promotori la stessa UISP. “L’Europa e lo sport”, questo il titolo dell’evento, è organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università in collaborazione con l’UISP e si inserisce nel ciclo annuale di incontri promossi dalla cattedra di Diritto dell’Unione Europea, che da anni propone lo sport al centro di una riflessione interdisciplinare. Una tematica di notevole interesse per l’UISP, da sempre impegnata a contrastare le discriminazioni e le disuguaglianze di genere che, purtroppo, continuano a persistere. “Il convegno vedrà attori del mondo istituzionale, sportivo e accademico a confronto per promuovere una nuova cultura sportiva, oltre alle azioni concrete che già fanno parte della nostra quotidianità”, spiega la responsabile nazionale UISP Politiche di Genere e diritti, Manuela Claysset –. In questi anni abbiamo sviluppato progetti e attività per promuovere lo sport femminile, ad esempio con le esperienze di attività nel calcio e la promozione di tornei e progetti specifici che si sono realizzati sul territorio, allo scopo di promuovere un’idea di sport lontana dagli stereotipi e dai luoghi comuni, ma resta ancora molto da fare e per questo serve l’aiuto di tutte le istituzioni”.

Il programma degli interventi previsti è particolarmente ricco e corposo, a dimostrazione dell’interesse suscitato dalle tematiche al centro del dibattito. Tra i saluti introduttivi in scaletta quelli del sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, dell’assessore allo Sport di Palafrizzoni, Loredana Poli, del delegato CONI Lombardia, Lara Magoni, e del Presidente del Comitato regionale UISP Lombardia, Stefano Pucci: “In tema di diritti siamo convinti che anche lo sport può e deve fare qualcosa per contrastare ogni forma di discriminazione – spiega Pucci -. Momenti come quelli del convegno in programma a Bergamo offrono l’occasione per creare percorsi condivisi verso un Paese multietnico, aperto all’incontro e al dialogo, e dove le pari opportunità siano realmente tali”.

Tra i relatori Monica Parrella (Dirigente Generale del Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri), i professori Stefano Bastianon, Anna Lorenzetti e Ginevra Greco (Università degli Studi di Bergamo), Chiara D’Angelo (Università Cattolica di Milano), la giornalista RAI Sabrina Gandolfi e la campionessa olimpica e mondiale di ginnastica ritmica Daniela Masseroni. Al termine del dibattito sarà il Presidente nazionale dell’UISP, Vincenzo Manco, a tirare le somme di una giornata che si preannuncia ricca di spunti d’interesse.

Il giorno successivo, sempre a Bergamo, presso la Sala incontri “Spazio Viterbi” nel Palazzo della Provincia in di via Tasso n°8, è in programma una cerimonia voluta dal Comitato territoriale orobico per celebrare i 70 anni dalla fondazione dell’UISP in Italia, di cui 43 a Bergamo: “Sarà l’occasione per premiare dirigenti e società che hanno contribuito allo sviluppo dell’UISP sul territorio”, anticipa il presidente dell’UISP Bergamo, Milvo Ferrandi. Durante la mattinata, che prenderà il via alle 9.30, è previsto anche l’intervento di Daniele Ghisleni, dirigente dell’UISP orobico sin dalla sua fondazione nel 1976, che traccerà i contorni di un’esperienza all’insegna dei valori che da sempre contraddistinguono l’UISP: promozione sociale, a favore di solidarietà e dei diritti di tutti, espressa anche e soprattutto attraverso l’attività sportiva.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI