Il caso

Sesso con alunno 14enne: prof patteggia un anno e undici mesi

L'insegnante, 40 anni, ha versato 5 mila euro come gesto di buona volontà e non come risarcimento del danno: serviranno per gli studi del ragazzo

Lei, 40 anni, un matrimonio finito e due figli. Lui un ragazzo 14enne, suo studente. Si è conclusa con un patteggiamento a un anno e undici mesi (giudice Maria Luisa Mazzola) con i benefici della sospensione condizionale della pena, la vicenda giudiziaria dell’insegnante di una scuola bergamasca indagata per atti sessuali con minori. Riconosciuta anche la lieve gravità dei fatti.

Ai genitori del ragazzo, assistiti dall’avvocato Gianluca Quadri, l’insegnante ha provveduto a versare 5 mila euro, come gesto di buona volontà e non come risarcimento del danno.  Quel gruzzolo servirà per gli studi del ragazzo che ha iniziato il primo anno delle superiori. La prof, difesa dall’avvocato Roberto Giannì, nel frattempo continua il suo personale percorso di riabilitazione con uno psicologo.

La vicenda era venuta a galla dopo che i genitori del ragazzo, insospettiti dalle sue continue uscite pomeridiane, lo avevano messo alle strette e lo avevano convinto a confessare la relazione con l’insegnante (a scuola, invece, nessuno si era mai accorto di quello che stava accadendo).

Professoressa e studente si erano innamorati. Si chiamavano “amore” nei messaggini custoditi nei rispettivi smartphone. Tutto documentato con pedinamenti e intercettazioni.

La loro era anche una storia di sentimenti. Lei stessa, in lacrime, lo aveva spiegato davanti al gip nell’interrogatorio di garanzia. Aveva raccontato di come si rendesse conto di fare una cosa sbagliata, senza essere stata in grado di fermarsi. “Ho perso la testa anche perché era un momento difficile della mia vita”, aveva detto.

Le intercettazioni avevano confermato i sospetti sul tenore degli incontri, ma dalle indagini non era emersa nessuna costrizione. Ora la parola fine: lui che frequenta le superiori, ambiente nuovo, stimoli nuovi, altre amicizie; la prof che cerca di ritrovare se stessa.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI