Quantcast
Giovani in viaggio: "Tutto quello che c'è da sapere e amare di Berlino" - BergamoNews
Nicole & the world

Giovani in viaggio: “Tutto quello che c’è da sapere e amare di Berlino”

Nuova puntata di "Nicole & the World", alla scoperta della meta più economica e Young dove andare in vacanza

Berlino.

Una città da visitare con temperature tiepide perché con il vento perenne rischiate di trasformarvi in polaretti viventi!

Il luogo che più mi ha colpito è stato il Reichstag Building: all’esterno può sembrare il classico edificio parlamentare ma prenotando con anticipo è possibile fare una visita ed entrarvi. La cupola di vetro è un edificio maestoso: vi lasciano un audioguida della vostra lingua e la radiolina spiega passo a passo la storia della cupola e tutto ciò che si vede salendo fino in cima. Nella cupola di vetro è possibile notare anche i parlamentari spesso giunti in riunione per prendere decisioni importanti: una cosa molto particolare ma interessante!

Nei dintorni è possibile visitare la porta di Brandeburgo, simbolo di Berlino, è alta 26 metri e larga 65, è il simbolo della pace della città stessa.
Vicino alla Porta di Brandeburgo è possibile notare l’Ambasciata Americana e alla sua destra piccoli bar/pub tipici tedeschi con ottimi bretzel!

E’ un obbligo visitare l’Alexanderplatz: è una piazza immensa, sembra quasi che ha vita propria. E’ presente un centro commerciale, nel periodo natalizio ospita un piccolo villaggio di natale con mercatini tipici. Questa piazza oltre ad essere grandissima è il punto di riferimento da prendere quando si è a Berlino se non ci si vuole perdere!
Poco distante dall’Alexanderplatz si nota l’altissima Torre della Televisione dove è possibile acquistare il biglietto e dall’alto si gode il panorama di tutta Berlino!

Cosa non bisogna assolutamente perdere? Il muro di Berlino: un simbolo storico che vale la pena vedere, che fa entrare nel vivo della storia da poco terminata.

Mentre si cammina nella città alla ricerca di souvenir si nota spesso come immagine un orso: quest’immagine è dovuta al fatto che il nome stesso della città deriverebbe dal tedesco Bar, che appunto vuol dire orso. Inoltre, l’orso è anche il protagonista del Festival di Berlino, evento che si tiene ogni anno, che da come premio al vincitore una statuetta d’oro a forma di orso.

Suggerimenti: i mezzi pubblici tedeschi sono efficientissimi, a partire dal bus alla metro sotterranea che quella di superficie! Quindi provateli che non ne rimarrete delusi!

Due consigli utili: la metro chiamatela underground quando chiedete informazioni e non metro, altrimenti vi indicano i magazzini del fornitore Metro -fornitore famoso a livello internazionale che nacque in Germania-; una bottiglietta dell’acqua costa molto di più di una bottiglia di birra!

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
leggi anche
londra
Nicole & the world
Giovani in viaggio: “Londra, la città dove perdere il cuore”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI