BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cronaca nera e giudiziaria nella quinta lezione della Bergamonews Academy

Il cronista Mauro Paloschi ha illustrato le linee guida di due dei settori più difficili del giornalismo

Più informazioni su

Nella quinta lezione della Bergamonews Academy 3 il giornalista Mauro Paloschi ha illustrato le linee guida di due dei settori più difficili del giornalismo: la cronaca nera e quella giudiziaria.

Mauro Paloschi, giornalista professionista di Bergamonews, da molti anni si occupa di cronaca nera e ha seguito per varie testate diversi casi che hanno coinvolto la Bergamasca. Per gli allievi dell’Academy è stata una preziosa lezione di giornalismo, tra consigli tecnici e analisi di famosi casi studiati e seguiti dal cronista.

“Il primo concetto da delineare, prima di addentrarci in ambienti specifici del giornalismo – spiega ai futuri giornalisti Paloschi – è che c’è una profonda differenza tra cronaca nera e cronaca giudiziaria: la prima segue la vicenda nella sua drammaticità, scoprendo passo dopo passo le dinamiche e le evoluzioni, mentre la seconda si occupa del seguito delle vicende nelle aule di  tribunale”.

Spesso, infatti, come accade a Mauro Paloschi, un giornalista riesce a occuparsi di entrambe le cose, anche se sono due settori differenti. La fondamentale importanza della cronaca nera e di quella giudiziaria per un giornale, soprattutto online, risiede nella delicatezza dei casi che affronta e dal forte seguito dei lettori, i quali riserbano una particolare attenzione agli argomenti che possono toccarli nel personale.

I casi di nera e giudiziaria, legati dalla drammaticità, hanno come filo conduttore la curiosità, che trascina i lettori a seguire i suddetti casi. Un bravo giornalista di nera e di giudiziaria deve addentrarsi nel caso cercando di riportare in primo piano l’assoluta veridicità degli avvenimenti, la chiarezza è fondamentale, come la responsabilità che ne deriva.

“Se nella vicenda sono coinvolti minori, essi vanno assolutamente tutelati – prosegue Paloschi analizzando la Carta di Treviso – sia dalla legge, ma anche dalle virtù deontologiche del giornalista che se ne occupa”. Occuparsi di cronaca nera vuol dire essere in primis deontologicamente corretti ed essere sempre disponibili: incidenti stradali, omicidi, possono accadere in qualunque luogo e a ogni ora. Tutto ciò per un fine ben preciso: il diritto di informare e di essere informati.

La prossima lezione della Bergamonews Academy 3 si terrà giovedì 22 novembre con il giornalista Fabio Viganò.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.