Quantcast
Bando “Attract”, la Regione stanzia 100 mila euro per San Pellegrino - BergamoNews
Promozione

Bando “Attract”, la Regione stanzia 100 mila euro per San Pellegrino

Prevista la riqualifica delle aree adiacenti al Grand Hotel e la realizzazione di un piano strategico di marketing sullo storico edificio liberty. Il sindaco Milesi: “un’iniziativa importante per interagire con possibili investitori italiani ed esteri.”

“L’obiettivo prioritario rimane quello di trovare un investitore che completi il recupero della struttura del Grand Hotel” così commenta Vittorio Milesi, sindaco di San Pellegrino, i 100mila euro stanziati da parte di Regione Lombardia grazie allo sviluppo del progetto “Attract”.

Mercoledì 21 novembre, infatti, durante la visita istituzionale a Bergamo di Regione Lombardia, rappresentata da Alessandro Mattinzoli (assessore con delega allo Sviluppo economico) e Lara Magoni (assessore con delega al Turismo, Moda e Marketing territoriale) sono stati sottoscritti gli accordi per l’attrattività (“Bando Attract”) con 55 comuni della provincia bergamasca, tra cui il comune brembano.

Un bando, quello realizzato da Regione Lombardia in collaborazione con Unioncamere, finalizzato alla valorizzazione di immobili e dell’offerta del territorio attraverso la promozione di investimenti e interazioni tra i vari soggetti, per attrarre investitori, italiani ed esteri, in modo da valorizzare l’esistente ma anche promuovere un impulso all’economia ed all’occupazione.
Nel territorio di Bergamo sono stati stanziati 300mila euro, di cui circa 100mila verranno destinati al recupero ed alla riqualificazione delle aree limitrofe al Grand Hotel e del minigolf di San Pellegrino Terme.

L’intervento principale, con un valore totale di 100mila euro (di cui il 20% è a carico del comune), prevede la riqualificazione dell’impianto di minigolf, per migliorare il contesto della storica struttura liberty e ridurre gli oneri a carico dell’investitore privato.

Il secondo intervento, con un importo totale di 35mila euro, prevede poi una valutazione delle opere necessarie alla riqualificazione del Grand Hotel, finalizzata a proporre ad un possibile investitore un’indicazione dei costi, ma anche uno studio economico e di marketing, oltre che un’attività di scouting dei possibili investitori.

“Un’iniziativa importante quella di Regione Lombardia” – continua il sindaco Milesi, “che permette di sistemare le aree adiacenti alla struttura del Grand Hotel in modo da rendere l’area più appetibile ai possibili soggetti interessati ad una riqualifica”.

Un ulteriore incentivo legato al progetto Attract, una vera e propria vetrina per attrarre investitori, italiani ed internazionali “Il supporto di Regione Lombardia, anche per interagire con possibili investitori esteri (abbiamo diverse realtà interessate al progetto legato al Grand Hotel), è un aiuto importante e una garanzia”.

Mentre dovrebbero completarsi entro maggio i lavori di riqualificazione del piano terra, l’obiettivo per il Grand Hotel rimane uno: trovare chi sia disposto ad investire 23 milioni per completare il recupero di uno degli edifici liberty più importanti al mondo.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI