BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bonate Sopra piange Matteo, morto a 38 anni dopo l’infortunio sul lavoro

L'incidente lo scorso 5 novembre a Filago quando una bobina di metallo l'aveva colpito in pieno volto: si è spento in ospedale domenica mattina.

Più informazioni su

Non ce l’ha fatta Matteo Regazzi, l’elettricista 38enne delle Ghiaie di Bonate che lo scorso 5 novembre era stato travolto sul posto di lavoro da una bobina di metallo sganciata da un carrello elevatore.

Matteo, giovane elettricista della ditta Elettrobonatese di Bonate Sopra, si trovava in trasferta nell’azienda Diesse Rubber Hoses di Filago quando, impegnato in un lavoro di manutenzione, una bobina di metallo l’ha colpito in pieno volto provocandogli un forte trauma cranico.

Dopo il trasporto d’urgenza all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo e 13 giorni d’agonia, Matteo si è spento nella mattinata di domenica 18 novembre.

Matteo lascia la compagna Chiara, i genitori Valeria e Giovanni e la sorella Veronica, i quali in attesa dell’organizzazione dei funerali, hanno allestito la camera ardente presso l’Ospedale Papa Giovanni di Bergamo.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.