BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Identità, privacy e antiriciclaggio: linee guida per notai e professionisti

Al Centro Congressi Giovanni XXIII di Bergamo appuntamento per un focus su argomenti di stretta attualità: truffe immobiliari e le nuove normative su antiriciclaggio e protezione dei dati personali.

Più informazioni su

Il Consiglio Notarile di Bergamo organizza per venerdì 16 novembre, al Centro Congressi Giovanni XXIII di Bergamo, dalle 8.30 alle 19, una Giornata di Studio dal titolo “Identità, privacy e antiriciclaggio: linee guida per notai e professionisti”.

Il Convegno, patrocinato dalla Fondazione italiana del Notariato e dalla Scuola di Notariato della Lombardia, è rivolto a notai, avvocati e commercialisti. Si affrontano argomenti di grande interesse ed attualità per i professionisti, quali il tema delle truffe immobiliari, la nuova normativa sulla Protezione dei Dati Personali alla luce del Regolamento UE 679/2016 e la recente normativa antiriciclaggio.

Guido De Rosa, notaio, Responsabile scientifico della Giornata di studio: “La Giornata si articola in due sessioni, una al mattino e l’altra al pomeriggio. La sessione del mattino è dedicata al fenomeno, purtroppo in preoccupante crescita, delle truffe immobiliari, in occasione delle quali è capitato che il notaio si trovasse ad essere ignaro spettatore, inconsapevole dell’inganno che si stava perpetrando (anche mediante l’utilizzo di documenti falsi) di fronte a lui, se non addirittura, vittima egli stesso del raggiro”.

Del tema si occuperà in particolare Eugenio Fusco, Procuratore aggiunto di Milano, titolare del Dipartimento “Frodi, tutela dei consumatori e reati informatici” (avviato il 5 marzo 2018), una novità assoluta nel panorama delle attività delle procure italiane, volta a contrastare efficacemente il fenomeno delle truffe in collaborazione con gli organi di Polizia presenti sul territorio.

Si approfondirà, inoltre, la questione, delicata, della contraffazione dei documenti e del modo in cui il notaio possa eventualmente accertarsi della falsità degli stessi, nonché della responsabilità del professionista che ne abbia fatto uso, facendo tesoro, in merito, delle indicazioni che verranno fornite dalla Procura della Repubblica di Bergamo.

Parteciperà al dibattito il notaio Eliana Morandi, che ha collaborato con la “task force” creata negli Stati Uniti per frenare le frodi informatiche anche in campo immobiliare, attingendo all’esperienza e alle competenze specifiche del notariato italiano, allo scopo di prevenire ulteriori frodi come quella legata alla crisi dei mutui subprime del 2007.

La sessione pomeridiana sarà invece declinata su due argomenti di grande attualità e immediato riscontro operativo. Verrà approfondito il tema della nuova normativa sulla Protezione dei Dati Personali alla luce del Regolamento UE 679/2016, del quale si occuperanno Roberto Lattanzi, Dirigente del Servizio Studi dell’Autorità Garante della Privacy, e il notaio Gea Arcella, che darà indicazioni operative in materia.

Infine, si dedicherà ampio approfondimento alla normativa antiriciclaggio, con particolare riguardo alle Regole Tecniche approvate dal CNN e previste dal d.lgs. 90/2017, nonché alla mappatura del rischio e alle indicazioni operative per l’adozione di linee guida interne e di organizzazione dello Studio. Una delegazione della Commissione Antiriciclaggio del CNN fornirà aggiornamenti sullo stato dell’arte in materia, e la presenza di professionisti degli altri ordini consentirà di avere un panorama completo dell’attuale recepimento del d.lgs. 90/2017 da parte degli organismi di autoregolamentazione.

La Giornata di studio riconosce crediti per la formazione professionale di Notai (12 cfp – evento deontologico), Avvocati (9 cfp) e Commercialisti (8 cfp). Iscrizioni e informazioni sul sito www.notaibergamo.it

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.