Seriate

Papà va a svegliarlo, ma lui non risponde più: Daniel muore nel sonno a vent’anni

Daniel Cristinelli era un ragazzo sportivo e non sembrava avere problemi di salute

Una tragedia che lascia sgomenti e increduli. Morire nel sonno a vent’anni. È successo a Seriate, a uno studente che non sembrava avere problemi di salute: Daniel Cristinelli, ragazzo sportivo, appassionato di musica.

Domenica mattina l’ha trovato nel suo letto senza vita il papà Roberto che è entrato nella camera del figlio per svegliarlo. Daniel non rispondeva, il papà si è avvicinato al letto e ha capito che non si sarebbe svegliato mai più.

Inutili i tentativi di rianimarlo praticati dallo stesso papà Roberto, radiologo all’ospedale di Bergamo, e quelli effettuati poi all’ospedale dove Daniel è stato portato con la speranza di una ripresa.

Speranza vana. Dolore inconsolabile per papà, mamma Lorenza, per il fratello Michael e per tutti coloro che han conosciuto la sua voglia di vivere e lo saluteranno per l’ultima volta martedì.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
leggi anche
Daniel Cristinelli
Il ricordo
Daniel, morto nel sonno a 20 anni: “Sconvolti, gli dedicheremo un torneo”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI