BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Oscar delle demolizioni: due “statuette” per la Despe fotogallery

Consegnati a Dublino i “Demolition Award 2018”, gli oscar mondiali del settore della demolizione: ad aggiudicarsi due riconoscimenti la Despe spa di Torre de' Roveri.

Consegnati a Dublino, l’8 novembre scorso, i “Demolition Award 2018”, gli oscar mondiali del settore della demolizione: ad aggiudicarsi due “statuette” la Despe spa di Torre de’ Roveri.

Come miglior progetto ambientale, in questa edizione, la Despe è stata premiata per il Westfield Segrate, il centro commerciale che aprirà nel 2021 nato da una joint venture tra il colosso australiano Westfield Corp e la Stilo Immobiliare Finanziaria (che opera attraverso Arcus Real Estate) di Antonio Percassi. L’azienda di Torre de Roveri è stata incaricata di una demolizione e una bonifica di grandi dimensioni. La bonifica ha riguardato 50.000 mq di eternit più 12.000 tonnellate di ballast ferroviario contenente amianto. L’area è stata bonificata e, nel contempo, Despe ha proseguito l’intervento con la demolizione: oltre 600.000 metri cubi VxP di strutture fuori terra più 20.000 metri cubi di fondazioni.

Come miglior progetto inferiore ad un milione di dollari è stata premiata per l’intervento effettuato a Milano, con l’impresa Sice Previt che ha realizzato il nuovo Apple Store, in piazza Liberty, dove prima c’era il Cinema Apollo.

Non è la prima volta che l’impresa bergamasca raggiunge un risultato così alto.

Per i World Demolition Award 2018, gli “Oscar” della demolizione mondiale contesi dalle migliori aziende del settore, sono stati presentati 48 progetti in “short list”, provenienti da più di 30 aziende – inclusi i partecipanti provenienti da Germania, India e Sud Africa. Despe si è presentata con cinque progetti finalisti.

A ritirare i premi per l’azienda di Torre de Roveri il presidente Giuseppe Panseri, l’amministratore delegato Stefano Panseri, il consigliere delegato Roberto Panseri e il project manager Gianni Panseri.

Nella giornata di workshop inerenti lo sviluppo del settore a livello mondiale per l’Italia, tra i relatori, proprio Stefano Panseri.

Il Ceo di Despe è membro della commissione tecnica dell’Associazione Nazionale Demolitori Italiani (NAD) e Vice Presidente dell’associazione European Demolition Association  (EDA).
E’ membro del CTBUH Demolition Working group, che si occupa di edifici di grandi altezze e di Habitat urbano.

Premiato nel 2017  come uno dei 25 migliori innovatori dal News Record Magazine, per aver guidato il Team di sviluppo del Self Climbing Kokoon, una infrastruttura all’avanguardia per la costruzione di grattacieli in totale sicurezza e velocità.

Per l’edizione 2018 del World Demolition Summit Despe è stata l’unica azienda italiana in gara, assieme alla azienda vicentina MB crushing.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.