Quantcast
Giovani in viaggio: "Barcellona, la città del viaggio di maturità, ma non solo" - BergamoNews
Nicole & the world

Giovani in viaggio: “Barcellona, la città del viaggio di maturità, ma non solo”

"Nicole & the World": la rubrica di viaggi di Bgy per scoprire le mete preferite dai giovani nel mondo

Barcellona è sempre stata quella città inarrivabile per me, che ho vissuto grazie ai racconti di amici e genitori che c’erano stati. Quella città che speravo di visitare come viaggio di maturità ma così non è stato. Sono riuscita a visitarla un anno e mezzo dopo e l’attesa è stata più che ripagata.

E’ una di quelle città piena di arte ovunque si alzi lo sguardo: Gaudì, Botero, Dalì e Picasso. In città si trovano sculture di Botero ed è facile riconoscerle, già in aeroporto una sua scultura è presente!

Barcellona è facilmente girabile a piedi, le attrazioni principali sono vicine le una alle altre e, soprattutto, se si segue i consigli di Google Maps si entra proprio nella cultura catalana e nelle vie più tipiche. Non temete se in meno di tre giorni vi trovate a fare 40 chilometri a piedi, ne valgono davvero la pena!

La Casa Milà, detta anche la Predera, è una delle opere più belle di Gaudì. E’ immensa e vista da vicino sembra di essere delle formiche: le onde tipiche che caratterizzano l’abitazione viste dal vivo non sono paragonabili a tutti i libri di arte studiati. Un po’ strana appare, forse perché siamo abituati a vedere case classiche ma è davvero stupenda anche con i suoi colori. Casa Milà si può prendere come punto di riferimento per spostarsi e da lì è facile raggiungere ogni cosa.

Se con la Casa Milà ci si sentiva formiche di fronte alla Sagrada Familia non è niente. Nonostante i lavori di manutenzione è un edificio stupendo, imponente che ne vale davvero la pena vedere. Gaudì non si smentisce mai. Poco distante dalla piazza di fronte alla Sagrada, sulla destra c’è un piccolo bar che sforna i churros freschi: dei biscotti fritti ripieni di qualsiasi tipo di crema, dalla nutella, alla crema pasticceria e alla crema al gusto di oreo! Sono davvero buoni e soprattutto sono un premio più che meritato per tutto il percorso a piedi!

Come si può non visitare il Parco Guell? Penso che con questo l’artista abbia dato il meglio di sé: i mosaici dai colori blu, le guglie e la salamandra sono un piacere per gli occhi! Soprattutto, percorrere il parco nel bel mezzo della natura è rilassante, dove vedere il tramonto è uno spettacolo della natura.

Ho sentito racconti su racconti sul Mercado de la Boqueria e non potevo non andarci, dato che il cibo è la mia passione. Quello che colpisce di più è il profumo della frutta fresca, della carne, vedere come cucinano la paella, i frullati freschi e soprattutto il pesce!
Ho speso due pranzi alla ricerca della miglior paella, incantata da tutte quelle prelibatezze, nonostante non sia un’amante del pesce penso di aver mangiato le migliori chele di granchio in 21 anni!

Amando la spiaggia, nonostante il tempo non perfettamente caldo ho fatto un salto alla tanto acclamata spiaggia di la Barceloneta: toglietevi le scarpe, sedetevi sulla sabbia e godetevi il rumore rilassante delle onde!

In ogni città che visito sempre cerco quel panorama che mi fa rimanere incantata, senza fiato e cancella i pensieri negativi. Barcellona ha due paesaggi che non si possono perdere: il castello di Montjuic, raggiungibile con una funicolare che vi toglie già il respiro per lo spettacolo che si presenta. Si può percorrere tutto il giardino che costeggia il castello, dove tranquillità, pochi turisti e natura rilassano.

Ovviamente in ogni viaggio non possono mancare dei regalini, La Rambla è la soluzione a tutto: una via lunga un chilometro e quattrocento metri dove nel mezzo c’è una zona pedonale e ai lati è pieno di negozi di ogni genere.

La cosa che non dimenticherò mai è il sapore buonissimo della paella, i churros alla nutella, il gatto di Botero in una piazza e soprattutto i 40 chilometri percorsi a piedi in 3 giorni!

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
londra
Nicole & the world
Giovani in viaggio: “Londra, la città dove perdere il cuore”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI