Quantcast
Vai a scuola e vuoi trascorrere un anno all'estero? Sono aperte le iscrizioni per "Intercultura" - BergamoNews
L'incontro

Vai a scuola e vuoi trascorrere un anno all’estero? Sono aperte le iscrizioni per “Intercultura”

Gli studenti appena rientrati in Italia e i volontari dell'Associazione Intercultura racconteranno le loro esperienze e forniranno le informazioni per partire per un anno scolastico

Negli ultimi anni frequentare un anno scolastico all’estero (o anche un periodo più breve) durante le scuole superiori è diventata una pratica diffusa: nel 2016 erano 7.400 gli studenti stimati all’estero per almeno per 3 mesi, con un incremento del +111% in 7 anni. I motivi? Diventare cittadini del mondo, costruire un pacchetto di conoscenze e competenze da spendere in un mercato del lavoro sempre più globalizzato, innalzare le proprie soft skill di tipo relazionale, comunicativo e organizzativo. Sono queste le esigenze sempre più pressanti degli studenti di oggi, a cui Intercultura offre una risposta concreta, attraverso i suoi programmi scolastici all’estero in 65 Paesi di tutto il mondo.

Anche a Bergamo e provincia studenti, genitori e scuole sono sempre più interessati alle opportunità di esperienze internazionali. Attualmente dalla provincia di Bergamo sono (o sono stati quest’estate) all’estero 65 adolescenti sparsi in numerosi Paesi: Cina, Bolivia, USA, Repubblica Dominicana, Indonesia, Argentina, Cile, Danimarca, Panama, Canada, Brasile, Tunisia, Sudafrica, Paraguay, Costarica, Germania, Australia, Russia, Thailandia, Finlandia, Irlanda, Nuova Zelanda, Regno Unito.

Come si partecipa a queste esperienze?

I volontari di Intercultura del Centro locale di Bergamo, hanno organizzato un incontro informativo aperto a tutti gli studenti e le famiglie interessate. L’appuntamento è per le ore 20.45 di mercoledì 7 novembre, nella Sala Barbisotti di UBI Banca, in via Fratelli Calvi, 9, dove sarà possibile ricevere informazioni e suggerimenti utili: le destinazioni disponibili, come fare a richiedere una borse di studio, l’ospitalità in famiglia, la scuola all’estero e il coordinamento con i docenti in Italia.
Saranno presentate le numerose Borse di studio messe a disposizione da enti e fondazioni del territorio a favore di studenti meritevoli di Bergamo e Provincia: una borsa per un programma annuale dalla Fondazione UBI Banca Popolare di Bergamo onlus per uno studente meritevole del territorio bergamasco; una borsa annuale in Cina riservata a figli di dipendenti Itema S.p.A. aperta anche a iscritti dell’ITIS Pietro Paleocapa di Bergamo; una borsa di studio parziale per un programma scolastico internazionale della durata di un anno, sei mesi, tre mesi e due mesi, riservata a studenti meritevoli, figli di artigiani iscritti a Confartigianato Imprese Bergamo e residenti in provincia di Bergamo; due borse di studio parziali erogate dalla Fondazione Lorenzo Bergamini, per partecipare a programmi scolastici internazionali di durata da 2 mesi a un intero anno, riservate agli studenti meritevoli provenienti da famiglie economicamente svantaggiate, residenti ed iscritti in scuole secondarie di II grado della provincia di Bergamo.

Protagonisti dei diversi incontri saranno anche alcuni ragazzi appena rientrati dal loro periodo di studio all’estero; attraverso il proprio racconto spiegheranno che cosa significhi trascorrere una parte così importante della propria vita a contatto con un’altra cultura, tra sfide, difficoltà, benefici e bellissimi ricordi di momenti speciali vissuti con i nuovi amici provenienti da tutto il mondo. 

Come Gaetano, studente del Paleocapa di Bergamo, in Cina grazie alla borsa di studio Itema Spa, Giorgia, studentessa dell’Istituto Scolastico Fantoni, in Thailandia grazie ad una Borsa di studio Intercultura e Francesca che frequenta l’ultimo anno presso l’istituto P. Secco Suardo ed è appena tornata da un anno negli USA e ha deciso di raccontarci un poco di ciò che ha vissuto:

COME SI PARTECIPA : IL CONCORSO DI INTERCULTURA IN TRE PUNTI

I TEMPI DEL CONCORSO: accedendo al sito www.intercultura.it, è possibile iscriversi fino al 10 novembre 2018 al nuovo bando di concorso 2019-20 per trascorrere un intero anno scolastico, un semestre, un trimestre, un bimestre o 4 settimane estive in uno dei 65 Paesi di tutto il mondo dove la Onlus promuove i suoi programmi. Più di 2.200 i posti disponibili e 1.500 le borse di studio, tra quelle sponsorizzate e quelle messe a disposizione da Intercultura. Il bando è rivolto a tutti gli studenti delle scuole superiori nati tra il 1 luglio 2001 e il 31 agosto 2004.

LE BORSE DI STUDIO A DISPOSIZIONE Le 1.500 borse di studio parziali o totali, di cui circa la metà provengono dall’apposito fondo di Intercultura, consentono la partecipazione ai programmi da parte degli studenti più meritevoli e bisognosi di sostegno economico (si va dalle borse totali che coprono il 100% della quota di partecipazione, a quelle parziali che coprono una percentuale variabile tra il 20% e l’80% della stessa). Le altre centinaia, tra borse di studio totali e contributi sponsorizzati, saranno messe a disposizione grazie alla collaborazione tra la Fondazione Intercultura e diverse aziende, banche, fondazioni ed enti locali. L’elenco verrà continuamente aggiornato sul sito alla pagina http://www.intercultura.it/borse-di-studio-offerte-da-sponsor

Il RICONOSCIMENTO DEL PERIODO TRASCORSO ALL’ESTERO E L’ALTERNANZA SCUOLA E LAVORO: per gli studenti che frequentano all’estero l’intero anno scolastico, la normativa scolastica italiana riconosce la possibilità di accedere alla classe successiva senza ripetere l’anno. Il Ministero dell’Istruzione ha chiarito (nota 843/2013) che le esperienze di studio all’estero sono “parte integrante dei percorsi di formazione e di istruzione” e che sono “valide per la riammissione nell’istituto di provenienza”. (www.intercultura.it/normativa).
Inoltre, le esperienze di studio all’estero sono equiparate ai progetti di Alternanza Scuola Lavoro: per riconoscerle contano le competenze acquisite e il parere del Consiglio di Classe. Il 28 marzo 2017 il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca ha pubblicato la Nota MIUR prot. 3355 ​​con alcuni importanti chiarimenti sull’Alternanza Scuola Lavoro. In particolare, al punto 7 il MIUR si esprime sull’Alternanza Scuola Lavoro per “gli studenti che partecipano a esperienze di studio o formazione all’estero”. (http://www.intercultura.it/studenti/faq/).
La novità che va ad aggiungersi quest’anno alla proposta di Intercultura è che, al fine di fornire alla scuola gli elementi per valutare l’intero percorso seguito dallo studente, l’associazione fornirà al termine di ogni fase del programma la certificazione delle competenze acquisite (https://www.intercultura.it/studenti/fasi-del-programma/) calcolate in: 30 ore per aver partecipato alle selezioni; 40 ore per la formazione prepartenza che i volontari forniscono a tutti i vincitori del concorso di Intercultura; fino a 80 ore per il soggiorno all’estero e fino a 15 ore per la formazione al rientro.
I programmi di Intercultura consentono di beneficiare delle borse di studio offerte dal programma ITACA di INPS per l’anno scolastico 2019/2020

E’ inoltre possibile iscriversi del bando di concorso del programma ITACA 2019 di INPS per l’anno scolastico 2019/2020.

Si tratta di 1.500 borse di studio per la partecipazione a programmi scolastici all’estero annuali, semestrali e trimestrali riservate a figli dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione. I programmi di Intercultura sono conformi ai requisiti del bando del programma ITACA di INPS e negli ultimi anni circa 450 vincitori di queste borse di studio hanno potuto finanziare in questo modo la partecipazione ai programmi di Intercultura.
Intercultura garantisce tutti i servizi previsti dal bando (che non è in esclusiva per Intercultura) e offre in aggiunta il percorso di formazione prima, durante e dopo il soggiorno all’estero, l’assistenza prima, durante e dopo il soggiorno all’estero e la certificazione delle competenze acquisite dagli studenti nell’intero percorso (per info www.intercultura.it/itaca).
L’Associazione Intercultura Onlus (www.intercultura.it) L’Associazione Intercultura (fondata nel 1955) è un ente morale riconosciuto con DPR n. 578/85, posto sotto la tutela del Ministero degli Affari Esteri. Ha status di ONLUS, Organizzazione non lucrativa di utilità sociale, ed è iscritta al registro delle associazioni di volontariato del Lazio: è infatti gestita e amministrata da migliaia di volontari, che hanno scelto di operare nel settore educativo e scolastico, per sensibilizzarlo alla dimensione internazionale. E’ presente in 157 città italiane ed in 65 Paesi di tutti i continenti, attraverso la sua affiliazione all’AFS Intercultural Programs e all’EFIL. Ha statuto consultivo all’UNESCO e al Consiglio d’Europa e collabora ad alcuni progetti dell’Unione Europea. Ha rapporti con i nostri Ministeri degli Affari Esteri dell’ dell’Istruzione, Università e Ricerca. A Intercultura sono stati assegnati il Premio della Cultura della Presidenza del Consiglio e il Premio della Solidarietà della Fondazione Italiana per il Volontariato per l’attività in favore della pace e della conoscenza fra i popoli. L’Associazione promuove e finanzia programmi scolastici internazionali: ogni anno più di 2.200 studenti delle scuole superiori italiane trascorrono un periodo di studio all’estero e vengono accolti nel nostro Paese quasi 1.000 ragazzi da tutto il mondo che scelgono di arricchirsi culturalmente trascorrendo un periodo di vita nelle nostre famiglie e nelle nostre scuole. Inoltre Intercultura organizza seminari, conferenze, corsi di formazione e di aggiornamento per Presidi, insegnanti, volontari della propria e di altre associazioni, sugli scambi culturali. Tutto questo per favorire l’incontro e il dialogo tra persone di tradizioni culturali diverse ed aiutarle a comprendersi e a collaborare in modo costruttivo.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI