Quantcast
Fiumi in piena, alberi abbattuti, allagamenti e black out: il maltempo colpisce tutta la Bergamasca - BergamoNews
Lunedì 29 ottobre

Fiumi in piena, alberi abbattuti, allagamenti e black out: il maltempo colpisce tutta la Bergamasca fotogallery video

Maltempo: è caos nella Bassa. Sono numerosi i disagi nell'intera giornata di lunedì 29 a causa dell'ondata di maltempo che si è abbattuta su tutto il nord Italia.

Maltempo: è caos nella Bassa. Sono numerosi i disagi nell’intera giornata di lunedì 29 a causa dell’ondata di maltempo che si è abbattuta su tutto il nord Italia.

A preoccupare maggiormente i fiumi della Bassa, soprattutto Adda e Serio, con quest’ultimo che ha portato alla chiusura del ponte di Mozzanica all’altezza della SP11 nel tardo pomeriggio a causa dell’elevato livello dell’acqua, aumentato di nuovo dopo il momentaneo abbassamento avvenuto in mattinata.

Esondato anche il fosso bergamasco all’altezza di Covo, con diversi campi allagati e con il sindaco Capelletti che ha annunciato la chiusura delle attività scolastiche di asilo e scuole elementari fino a nuova comunicazione. Situazione meno critica a Romano di Lombardia, dove sono state segnalate alcune piante sradicate e alcuni edifici colpiti da infiltrazioni. Nella mattinata una scuola elementare è stata oggetto di intervento da parte dei Vigili del fuoco a causa di un piccolo allagamento dovuto a delle canaline ostruite.

Diversi i disagi anche a Treviglio: nel parco adiacente la biblioteca comunale una grossa pianta è caduta colpendo in pieno alcune automobili parcheggiate. Stessa sorte per via Tasso dove un albero abbattuto dal maltempo ha distrutto un’automobile in sosta. In via Crivelli, invece, il forte vento ha divelto la lamiera di un tetto e in generale le forti raffiche di vento e la grande quantità di pioggia hanno portato alla caduta di numerose piante in tutta la città. Amara sorte per il Santuario della Madonna delle Lacrime, con la croce presente sul tetto divelta e pericolante. Black out in diverse aree della città e in particolare la “zona nord”.

Anche Brignano Gera d’Adda non è rimasta illesa dalla furia della pioggia, con la Sp 121 parzialmente chiusa al traffico nel tardo pomeriggio a causa di una grande pianta finita sulla strada. Cosa che è avvenuta anche in via Caravaggio dove la strada è rimasta completamente chiusa così come il quartiere residenziale delle Piane, con un grosso ciliegio che ha ostruito il passaggio delle auto.

Situazione molto critica a Caravaggio, con mezza città rimasta al buio per diverse ore e piante cadute che hanno rischiato di colpire anche un’auto in corsa sul viale del Santuario di Santa Maria del Fonte. Chiusa anche la provinciale in direzione Mozzanica a causa dei tanti alberi caduti.

Negli altri comuni la situazione non è molto diversa da quella descritta, con la perturbazione che ha creato diversi disagi ai cittadini, con strade chiuse e mancanza di elettricità a farne da padrone a Stezzano e Curno. 

Disagi anche per i pendolari dei mezzi pubblici, con alcune segnalazioni di infiltrazioni di acqua sui treni della tratta che interessa la Bassa pervenuti già dalla mattinata di lunedì.

Vigili del Fuoco, volontari dei Sommozzatori, Protezione civile e Forze dell’ordine stanno lavorando incessantemente da questa mattina per tenere sotto controllo la situazione e rimediare ad eventuali criticità. I sindaci in coro hanno lanciato l’avviso ai cittadini di evitare di uscire di casa e mettersi alla guida, almeno fino a quando l’emergenza sarà passata.

Per quanto riguarda le criticità il Consorzio di Bonifica della Media Pianura Bergamasca ha diramato un comunicato stampa elencando le principali problematiche registrate in data 29 ottobre. Per quanto riguarda la Bassa Bagnatica e Calcinate sono gli unici due paesi inseriti in questa “speciale lista” legata al sistema connesso alle rogge Zerra e Borgogna, che hanno accusato difficoltà durante tutta la giornata.

Ad Arcene il sindaco con un’ordinanza ha deciso che martedì 30 ottobre, la scuola Primaria, rimarrà chiusa per verifiche e controlli all’edificio a causa dell’evento meteorologico eccezionale di quest’oggi.

A Ciserano allagato il sottopasso della “Francesca”. Intervenuti sindaco Enea Bagini, Polizia locale e addetti della Provincia per liberarlo dall’acqua. Operazioni rese difficili dalla mancanza di energia elettrica causa guasto alle cabine che non permetteva l’utilizzo delle pompe per togliere l’acqua dal sottopasso. Ora il sottopasso è libero.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Via Astino
Bergamo
Cede per la pioggia il muro di cinta di una proprietà privata, chiusa via Astino
Brignano Caravaggio albero caduto
Lunedì pomeriggio
Violente raffiche di vento a Brignano abbattono due piante
Ponte viale Stazione Albino
Maltempo
Contrordine ad Albino: chiuso nuovamente il ponte di viale Stazione
Gomma bucata
Maltempo
Buche nell’asfalto sull’asse, raffica di veicoli fermi con le gomme bucate a Seriate
maltempo treviglio
Il punto
Il maltempo concede una tregua: intanto si contano i danni, paesi ancora senza corrente
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI