BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giovani “sicuri” sulla strada? Il 60% non guarda mai il cellulare mentre guida

Al questionario hanno risposto 2612 studenti frequentanti le classi quarta e quinta di alcuni istituti scolastici superiori di secondo grado della città metropolitana di Milano di età compresa tra i 16 ed 21 anni

L’assessore regionale a Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale Riccardo De Corato, ha presentato a Milano i dati contenuti nell’indagine di Polis Lombardia sulla “Conoscenza dei rischi da uso improprio in strada di cellulari, smartphone e loro applicazioni, rivolta a nuove generazioni.”

Al questionario hanno risposto 2612 studenti frequentanti le classi quarta e quinta di alcuni istituti scolastici superiori di secondo grado della città metropolitana di Milano di età compresa tra i 16 ed 21 anni.

Nell’indagine sono state studiate le diverse tipologie di ‘spostamento’ utilizzate dai giovani per andare a scuola, raggiungere luoghi di svago o ricreativi. I dati hanno evidenziato un notevole utilizzo dei mezzi pubblici e di quelli non a motore. Il questionario ha permesso di ottenere informazioni relative ai rischi che si corrono utilizzando il cellulare in strada.

A dichiarare di utilizzare spesso il cellulare mentre attraversa la strada è il 16,5% degli intervistati, mentre il 12,5% ammette di usarlo ‘spesso’ mentre va in bicicletta. Le percentuali variano leggermente, sottolineando comunque un comportamento virtuoso dei rispondenti.

L’81,9% ha infatti dichiarato di guardare la notifica solo terminato l’attraversamento, mentre il 68,1% dei ciclisti intervistati guarda le notifiche quando si ferma. La motivazione principale che spinge i giovani intervistati a guardare il telefono appena arriva una notifica è, per il 71,2%, dovuta alla curiosità.

Oltre a pedoni e ciclisti, in questa indagine compaiono anche i comportamenti rischiosi in motorino. Tra coloro che hanno conseguito il patentino, il 72,2% ha dichiarato di non usare mai lo smartphone mentre è alla guida e solo il 6,3% di usarlo sempre. Anche in questo caso, per quanto riguarda le notifiche, l’83,1% ha affermato di guardarle solo quando si ferma.

Infine non sono mancati i rischi legati all’utilizzo di cellulari mentre si guida l’auto. Di questi, il 60,8% dichiara di non usare mai lo smartphone mentre guida e il 79,8% di guardare le notifiche dopo, quando ci si ferma. Tra chi invece utilizza il telefonino in auto, il 28,9% risponde alle telefonate, il 10,3% usa lo smartphone indistintamente per tutte le sue funzioni, il 10% fa telefonate, l’8,3% legge i messaggi e il 4,2% scrive ed invia messaggi.

“La strada da percorrere – ha sottolineato l’assessore De Corato – è quella già intrapresa negli scorsi anni per il contrasto alla guida in condizioni alterate da alcol. I risultati ottenuti in riduzione di questo fenomeno sono stati infatti il frutto di un’importante e costante sinergia fra operatori delle Forze dell’Ordine, istituzioni e privato sociale, che andrebbe riproposta”.

“Non dimentichiamo – ha inoltre aggiunto l’assessore alla Sicurezza – che gli incidenti stradali rappresentano ancora un fenomeno allarmante. Sono una delle prime cause di morte, soprattutto per bambini, giovani e anziani ed una delle più diffuse cause invalidanti per gli utenti in genere. Proprio per questo è necessario che le istituzioni facciano ancora di più. Come Regione Lombardia intendiamo, attraverso strumenti innovativi, collaborazione con l’Ufficio Scolastico regionale per informare e sensibilizzare sull’argomento i giovani nelle scuole.”

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.