"L'economia al tempo del populismo", incontro con l’ex ministro Padoan - BergamoNews
Bergamo

“L’economia al tempo del populismo”, incontro con l’ex ministro Padoan

L’appuntamento è lunedì 29 ottobre al centro congressi “Giovanni XXIII”.

L’ex ministro dell’economia Pier Carlo Padoan arriva a Bergamo. Il titolare delle finanze dal 2014 al 2018 con i governi Renzi e Gentiloni, oggi deputato del Partito Democratico, sarà protagonista di un incontro sull’attualità economica.

L’appuntamento, organizzato dal Partito Democratico, è lunedì 29 ottobre dalle 17.45 alle 19.30 alla sala Alabastro del centro congressi “Giovanni XXIII”. Intitolato L’economia al tempo del populismo, avrà la forma di una doppia intervista a cura di Alessandro Galimberti (presidente dell’ordine dei giornalisti della Lombardia e firma de Il Sole 24 Ore) e del giornalista Beppe Facchetti.

Introducono i parlamentari del Partito Democratico Elena Carnevali e Antonio Misiani.

La presenza dell’ex ministro Padoan ha l’obiettivo di aiutare a comprendere meglio la situazione politico-economica che sta attraversando il nostro Paese, oggetto di confronto e discussione anche con le istituzioni dell’Unione Europea. Nel corso della serata, con chiarezza, spiegherà quali implicazioni possono avere le scelte di politica economica sulla vita quotidiana di tutti noi.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it