BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Educare all’inclusione con lo sport: il progetto del MIUR fa tappa al Vittorio Emanuele

Coinvolti sessanta insegnanti in attività di formazione per il progetto denominato “Inclusione degli studenti con disabilità intellettiva attraverso l’attività motoria e sportiva”

Mercoledì 24 ottobre 2018, dalle 14 alle 18,  all’Istituto Superiore “Vittorio Emanuele II” di Bergamo, nell’aula magna, fa tappa in terra orobica il Progetto Special Olympics Italia (S.O.I.), coinvolgendo sessanta insegnanti di scuole dell’infanzia e primarie in attività di formazione per promuovere inclusione attraverso l’attività motoria. L’evento è organizzato dall’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo in collaborazione con l’Istituto Scolastico ospitante, il Distretto Lions 108-ib2 e la vicinanza dell’Accademia della Guardia di Finanza per la sua vocazione sociale.

Il progetto S.O.I. denominato “Inclusione degli studenti con disabilità intellettiva attraverso l’attività motoria e sportiva” è diffuso in tutta Italia grazie a un protocollo d’intesa sottoscritto nel 2016 dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e da Special Olympics Italia.

“Siamo molto felici che questa prima fase di avvio del progetto abbia coinvolto un grande numero di insegnanti delle scuole bergamasche, motivate dall’alta finalità delle attività sportive pensate in favore degli alunni con disabilità intellettiva – dichiara Patrizia Graziani, Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo – L’attività motoria davvero può migliorare le condizioni di vita di tanti bambini con fragilità, offrendo occasioni importanti di gratificazione con ricadute positive sull’intera comunità scolastica, come suggeriscono peraltro le direttive di sviluppo delle competenze chiave di cittadinanza”.

Il Progetto Scuola S.O.I. e Young Athletes Program, programma internazionale di Special Olympics, è rivolto ai bambini tra i 2 e 7 anni di età, verranno supportati dal Distretto Lions 108-ib2. Il Governatore distrettuale Federica Pasotti ha commentato la collaborazione tra Lions e Special Olympics Italia: “Il LIONS Club International, nell’ambito del “Progetto Scuola” a cui fanno riferimento ben 15 Service, è entusiasta di partecipare in partnership con Special Olympics dì finanziare corsi di formazione per gli insegnanti a favore di alunni con disabilità intellettive che, attraverso lo sport potranno vivere occasioni di inclusione sociale che miglioreranno la loro autonomia e la loro condizione di vita. ll Lions inoltre si adopererà, attraverso i propri soci, a portare a conoscenza nelle varie scuole di tutto il nostro Distretto il progetto per potenziare le attività di sport inclusivo. Il Lions Club International inizia questo programma a Bergamo per estendersi alle altre Città del Distretto 108 Ib2, Brescia e Mantova. Il nostro traguardo è quello, attraverso Special Olympics, di coprire l’ambito scolastico del territorio nazionale”

Grande soddisfazione viene espressa dal Generale di Brigata Bonifacio Bertetti, Comandante dell’Accademia, il quale, nel complimentarsi per l’iniziativa formativa, ricorda l’impegno dell’Accademia in favore del progetto Special Olympics:

“Sono molto orgoglioso di constatare che la settimana solidale organizzata dall’Accademia della Guardia di Finanza nello scorso mese di settembre a favore di Special Olympics Italia stia cominciando a dare i propri frutti, ponendo le basi per il raggiungimento degli obiettivi che tale iniziativa si era prefissata. L’avvio del “Progetto Scuola” nel territorio orobico conferma la concretezza con la quale questo Istituto continua a fare rete con le Istituzioni locali a beneficio della cittadinanza bergamasca.”
Durante il corso pomeridiano il formatore S.O.I. Elvio Frisco fornirà indicazioni specifiche perché poi gli insegnanti possano proporre nella propria scuola il progetto a livello operativo. In particolare verrà presentato il programma “Young Athletes Program” adatto ai bambini che frequentano la scuola dell’infanzia e i primi due anni della scuola primaria. Il programma è indicato anche ai bambini senza disabilità intellettiva per una scuola inclusiva. E’ possibile consultare l’intero progetto visitando il sito dedicato (http://www.specialolympicsitalia.org/la-scuola-inclusiva).

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.