BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Brembate Sopra, dopo la lettera di minacce Tiziano Ravasio lascia il Consiglio Comunale foto

Il capogruppo di Patto Civico per Brembate di Sopra ha rassegnato le proprie dimissioni a seguito di minacce anonime indirizzate a lui e al proprio gruppo consiliare

Dopo l’annuncio dei giorni scorsi, il Consiglio Comunale di Brembate Sopra, riunitosi nella serata di venerdi 19 ottobre, ha ratificato le dimissioni di Tiziano Ravasio da consigliere comunale.

La decisione è giunta dopo che nelle scorse settimane il capogruppo di Patto Civico per Brembate Sopra è stato raggiunto da una lettera di minacce in cui si faceva riferimento sia al consigliere che al gruppo consiliare,  una decisione che ha colpito i colleghi che lo hanno voluto ringraziare con una lettera: “Carissimo Tiziano Ravasio, nel momento in cui presenti le tue dimissioni da consigliere comunale, la lista Patto Civico per Brembate di Sopra sente il dovere e il bisogno di ringraziarti per tutto il lavoro, l’impegno, la passione profusi dalla preparazione alle elezioni dell’11 giugno 2017 ad oggi. La lettera anonima di intimidazione a te, alla tua famiglia e al Gruppo Patto Civico, ricevuta in questi giorni, è una atto vergognoso e non resteranno sconosciuti i suoi autori – spiega la neo – capogruppo Pamela Zanchi -. Non è la prima lettera anonima che ricevono i componenti del nostro gruppo dalle elezioni ad oggi, le denunzie all’autorità giudiziaria porteranno sicuramente al giusto esito. La nostra lista, invece, continuerà nel suo impegno per la correttezza e la trasparenza, contro ogni atto illegale o anche solo arbitrario nella gestione della cosa pubblica, mettendosi sempre dalla parte dei cittadini e della legalità. Chi ha creduto di indebolirci ci troverà sempre più forti e uniti”.

Parole di solidarietà sono giunte anche dal gruppo di minoranza Movimento Cinque Stelle e dai membri della giunta comunale, i quali hanno scelto però di approfondire la situazione in un altro momento, come sottolinea il sindaco Emiliana Giussani: “Ho avuto modo di parlare nei giorni scorsi con Ravasio al quale ho espresso tutta la mia solidarietà e dallo stesso ho avuto l’assicurazione che ci sarà la possibilità di trattare con lui l’argomento. Trattandosi di un fatto personale, abbiamo deciso di valutare la situazione in un altro momento con lui presente”.

A prendere il posto di Ravasio fra i banchi di Patto Civico è stato Antonio Galizzi.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.