Calcio, ancora in fuga i due che hanno tamponato la moto: migliora il 24enne - BergamoNews
Bassa

Calcio, ancora in fuga i due che hanno tamponato la moto: migliora il 24enne fotogallery video

I carabinieri sarebbero sulle loro tracce. Il giovane è cosciente ma ancora intubato

Sono ancora in fuga i due uomini che nel pomeriggio di giovedì 18 ottobre hanno investito a Calcio un motociclista mentre si trovavano a bordo di una Audi A4 rubata. L’impatto violento è avvenuto sulla strada strada provinciale 102, all’altezza della località Cascine Mariannine, poco dopo le ore 15. A bordo dell’autovettura rubata oltre ai due uomini una giovane 21enne di nazionalità italiana.

I tre, da quanto è trapelato, avrebbero ingaggiato un inseguimento con una Fiat Punto dei Carabinieri solo pochi minuti prima dell’impatto. Una volta seminata l’auto – anche a causa del grande divario di cilindrata tra i due mezzi – i tre hanno proseguito la folle corsa, imboccando appunto la Sp 102. In seguito a una manovra azzardata durante il tentativo di sorpasso di una motociclista, i due veicoli si sono tamponati con il centauro sbalzato a terra violentemente.

Dopo l’urto l’automobile ha perso il controllo, finendo in un campo pochi metri più avanti. Qui, i due uomini presenti all’interno della vettura, sono usciti velocemente dal mezzo scavalcando una recinzione lì vicina, per dileguarsi nelle campagne nelle vicinanze della Brebemi. Sul posto è rimasta solo la ragazza italiana, fermata successivamente dalle forze dell’ordine.

La rocambolesca fuga dei due ha attirato un ingente schieramento di militari nella zona, con i militari che hanno rastrellato incessantemente l’area nel tentativo di bloccare i due pirati della strada. Al momento i due risulterebbero ancora in fuga anche se le forze dell’ordine sarebbero sulle loro tracce.

Il 24enne di Covo coinvolto nell’incidente è stato invece trasportato d’urgenza con l’elisoccorso all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo dove ha subito una delicata operazione, che sarebbe perfettamente riuscita. Cosciente ma ancora intubato, il ragazzo si trova ora in prognosi riservata e non sarebbe in pericolo di vita.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it