• Abbonati
L'iniziativa

I nonni leggono le storie ai bambini: a Cavernago prende il via il progetto pilota

Il percorso ha preso il via venerdì 12 ottobre

Una serie di appuntamenti dove alcuni volontari con qualche capello bianco in più leggeranno delle storie ai piccoli della scuola dell’infanzia, educandoli alla lettura e a uno stile di vita sano. È questo il succo del progetto “Nonno leggimi una storia” partito venerdì 12 ottobre a Cavernago, comune che farà da “pilota” nella Bergamasca per questa iniziativa promossa da Regione Lombardia, ATS Bergamo, Nati per leggere Lombardia con il contributo della Biblioteca comunale di Cavernago e la scuola per l’infanzia Madre Teresa di Calcutta.

“Il progetto ‘Nonno leggimi una storia’ – spiega Giuliana Rocca del Dipartimento Igiene e Prevenzione Sanitaria di ATS Bergamo – si pone come un percorso di avvicinamento fra i bambini della scuola dell’infanzia e gli anziani residenti nel territorio di Cavernago attraverso l’utilizzo di un linguaggio comune: la lettura. Punto di partenza del progetto è l’idea che l’incontro tra bambini e anziani, cosi diversi dal punto di vista fisico e anagrafico, rappresenti un arricchimento culturale molto importante per entrambi. Il rapporto diretto fra bambini e anziani, infatti, è in grado di garantire ai primi relazioni sociali con adulti esterni al proprio nucleo familiare e ai secondi una nuova realtà attiva e partecipe all’interno della società”.

Saranno 87 i piccoli coinvolti nell’iniziativa, spalmati su quattro classi che a turno, con cadenza mensile, parteciperanno a queste letture – per un totale di 12 incontri – che si terranno nella biblioteca di Cavernago. Circa una dozzina, invece, i nonni volontari coinvolti nel progetto che a turno, nelle due ore previste per ogni singolo incontro, non solo leggeranno una storia – Biancaneve, Cappuccetto rosso o I tre porcellini – ma daranno vita ad alcuni laboratori e attività ludiche, tra cui la drammatizzazione della storia narrata, con gli anziani che metteranno in mostra le loro abilità di attori interpretando i protagonisti della fiaba appena esposta. I temi delle letture saranno invece legati ad argomenti importanti come alimentazione, sicurezza in casa e fuori casa e movimento e riposo; quattro tematiche cardine per lo sviluppo e la crescita dei più piccoli.

“La lettura creativa aumenta l’empatia, la comprensione di se stessi, la propria identità sociale – aggiunge Giuliana Rocca – Stimolare la lettura nei bambini migliora il rilassamento e la regolazione dell’umore, aumenta le capacità comunicative e i risultati scolastici in tutto il corso degli studi. Mentre per quanto riguarda gli anziani questo genere di lettura è correlata a un maggior senso di comunità, un più forte senso di inclusione sociale e un potenziamento delle capacità di socializzazione e comunicazione”.

“Rispetto ad altri progetti già attivi sul territorio – afferma Gloria Baretti della Biblioteca civica di Cavernago – abbiamo voluto aggiungere a questa iniziativa una nuova componente, quella dei nonni. Il nostro intento era quello di inserire una figura che potesse dare qualcosa di diverso ai bambini coinvolgendoli durante gli incontri”.

“In senso di questo progetto è quello di mettere assieme diverse generazioni, nonni e bambini, attraverso la lettura – afferma invece il sindaco di Cavernago Giuseppe Togni – Si tratta di un’iniziativa importantissima, di cui Cavernago è pilota – e rilancia con un ulteriore fase del progetto – tra qualche anno nascerà nel nostro paese una nuova RSA, una struttura per l’accoglienza degli anziani dove spesso risultano isolati. L’idea è quella di portare questo progetto nella RSA quando sarà ultimata in modo che l’anziano non si senta più solo e il bambino riesca a recepire le storie e i racconti di questi persone”.

Dopo la fase iniziale di rodaggio la sperimentazione verrà valutata nelle sedi opportune ed eventualmente estesa anche ad altre realtà della provincia di Bergamo, desiderose di entrare a far parte del progetto.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI