BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Indagata anche la Sab per lo scontro tra bus in cui è morto il 14enne Luigi fotogallery video

I vertici manageriali della società nel registro della Procura

Nuovi sviluppi nell’inchiesta sulla morte del giovane Luigi Zanoletti, il 14enne studente di Ardesio che lunedì 24 settembre ha perso la vita in seguito allo scontro tra due bus avvenuto nel piazzale della stazione di Gazzaniga.

Nel registro degli indagati risultano quattro nomi nuovi. Si tratta dei vertici manageriali della Sab: dal direttore generale A.C., fino ai responsabili della sicurezza M.B. e P.A.G., oltre alla società del trasporto pubblico stessa.

I nomi vanno ad aggiungersi a quelli degli autisti coinvolti nell’incidente, tra cui il senegalese A.G., 58 anni, di Nembro, indagato per omicidio stradale. Quest’ultimo era stato sentito lo scorso 5 ottobre dal pubblico ministero Giancarlo Mancusi, titolare dell’inchiesta: era alla guida del bus che, dopo aver passato sotto la sbarra all’ingresso del piazzale della stazione, era andato a schiantarsi contro un altro bus in movimento, travolgendo il giovane Zanoletti e altri due studenti.

Durante le cinque ore di interrogatorio l’autista – tutt’ora sotto choc per l’accaduto – aveva più volte ricostruito le immagini dei filmati, a cui aveva fornito le sue spiegazioni: andranno riscontrate nella perizia cinematica in programma giovedì 17 ottobre.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.