BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Controllo di Vicinato: in città i primi cartelli delle aree sorvegliate

Il ViceSindaco Sergio Gandi e la Comandante della Polizia Locale Gabriella Messina hanno sovrinteso alle operazioni di installazione dei primi cartelli che indicano l’area di controllo di vicinato in città.

Il Comune di Bergamo prosegue nel suo impegno a sostegno dei Gruppi di Controllo del Vicinato che stanno nascendo in città: nella mattina di venerdì 12 ottobre il ViceSindaco Sergio Gandi e la Comandante della Polizia Locale Gabriella Messina hanno sovrinteso alle operazioni di installazione dei primi cartelli che indicano l’area di controllo di vicinato in città.

Il quartiere è quello del Villaggio degli Sposi, dove i cittadini hanno avviato una collaborazione fra vicini con l’obiettivo di migliorare l’interazione con le Forze dell’Ordine. Il Comune di Bergamo ha quindi realizzato e installato i cartelli che sottolineano la presenza di cittadini attivi sui temi dell’osservazione del territorio, un’operazione che sarà replicata in tutte le aree in cui si stanno costituendo Gruppi di Controllo di Vicinato.

“Affinché si possano ottenere dei risultati, – spiega il ViceSindaco Sergio Gandioccorre un confronto fra cittadini, amministrazione, organizzazioni di controllo ed istituzioni proposte. Se tutto ciò avviene, si possono ottenere alcuni miglioramenti come già accaduto in altre parti della città. Abbiamo anche attivato utenze particolari ai referenti dei Gruppi nell’ambito della app 1SAFE, l’applicazione che abbiamo lanciato a fine 2017 per migliorare il sistema di segnalazione alle centrale operativa della Polizia Locale: continueremo a lavorare quindi per costruire un modello di sicurezza integrata e costruita sul un rapporto di fiducia reciproca tra istituzioni e cittadini”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.