Quantcast
Piario, dopo la chiusura del punto nascita 3 milioni per potenziare l'ospedale - BergamoNews
La promessa della regione

Piario, dopo la chiusura del punto nascita 3 milioni per potenziare l’ospedale

All'orizzonte un nuovo percorso nascita e un centro per disturbi del comportamento alimentare. "Lunedì - assicura l'assessore Gallera - porteremo la delibera in Giunta"

“Come promesso siamo pronti ad avviare il potenziamento del presidio ospedaliero di Piario, elaborato insieme all’Asst Bergamo Est dopo un confronto puntuale con gli amministratori locali”. Lo ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera durante l’incontro con i sindaci dell’ambito di Piario per illustrare la proposta di potenziamento del presidio ospedaliero dell’alta Valseriana. Soltanto ventiquattrore prima era arrivato l’annuncio che sanciva la chiusura ufficiale del punto nascite (leggi qui).

“Il progetto con un investimento di quasi 3 milioni euro per interventi strutturali e per risorse umane, prevede il potenziamento del presidio ospedaliero e la creazione di un percorso nascita, un innovativo percorso di presa in carico e di accompagnamento delle gestanti. Nel progetto anche l’istituzione di un Centro per i disturbi del comportamento alimentare. Lunedì stesso – assicura Gallera – porteremo la delibera in Giunta”.

CHIRURGIA

Implementazione dell’attività chirurgica urologica, ginecologica, endocrinologica e litotrissia percutanea e l’attivazione di attività riabilitativa post intervento ortopedico traumatologico (circa 300.000 euro di cui circa 270.000 per personale infermieristico e Oss).

RIABILITAZIONE

Attivazione attività riabilitativa post intervento ortopedico-traumatologico e trattamenti con onde d’urto (120.000 euro).

OCULISTICA

Implementazione attività ambulatoriale di Oculistica Considerata la peculiare richiesta di prestazioni specialistiche correlate alla presa in carico dei pazienti cronici, sia a scopo diagnostico che terapeutico e di follow up per la prevenzione delle malattie degenerative oculari, si intende potenziare l’offerta correlata, fino a 12,30 ore settimanali rispetto alle 6,30 ore attuali.

PRONTO SOCCORSO

In funzione del ruolo del Pronto Soccorso di “porta d’accesso” dei pazienti all’Ospedale per acuti, abbiamo previsto l’inserimento di una unita’ di personale medico, al fine
di meglio garantire la presa in carico sicura dei pazienti e l’implementazione strutturata di percorsi diagnostico-terapeutici aziendali (85.000 euro).

NEUROPSICHIATRIA INFANTILE

Valutate le esigenze di risposta alle problematiche della Neuropsichiatria Infantile e dell’Adolescenza dell’Ambito Territoriale di riferimento, si ritiene opportuno, con un investimento di 78.000 euro, potenziare l’area della valutazione logopedica (Disturbi Specifici di Apprendimento) e l’area della terapia psicomotoria di gruppo. A tal fine si rende necessario il potenziamento del personale logopedista e psicomotricista.

CENTRO DISTURBI ALIMENTARI

Prevista anche l’istituzione di un servizio dedicato alla diagnosi, alla cura e alla riabilitazione dei disturbi alimentari. La nuova unita’ d’offerta sarà caratterizzata dalla presenza di 10 posti letto per la riabilitazione in regime residenziale, di 2 posti letto di day hospital, di ambulatori specialistici per la presa in carico, di collaborazioni con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo, e troverà collocazione nelle pertinenze della struttura ospedaliera in un edificio ‘ex lavanderia’ da ristrutturare. Per questo servizio è previsto un investimento di circa 1.300.000 euro per la ristrutturazione e 700.000 euro circa per il personale.

AMMODERNAMENTO TECNOLOGICO

Infine, 420.000 euro sono destinati all’acquisizione di una risonanza magnetica aperta per la diagnostica articolare, considerata la rilevanza della patologia
articolare nella popolazione, in particolare anziana, e l’elevato volume della casistica trattata.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Protesta chiusura Piario
Alta valseriana
Piario, da sabato più nessun vagito
Ospedale di Piario
La decisione
Doccia gelata per Piario: il Tar respinge il ricorso, confermata la chiusura
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI