BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Scuderia Norelli

Informazione Pubblicitaria

Enduro Vintage, la Scuderia Norelli festeggia tre titoli di campione d’Europa fotogallery

Ottimi risultati dei piloti della Scuderia Fulvio Norelli al campionato europeo Enduro Vintage.

Lo scorso fine-settimana si è disputata all’Isola d’Elba la ITDE 2018, 3ª edizione dell’International Three-Days Enduro Revival, valevole anche quale 3ª e ultima prova del campionato europeo Enduro Vintage; campionato iniziato con la prima prova a Champagnat (Francia), proseguito a Casanova Staffora (Pavia), per concludersi, come detto, all’Elba.

La Scuderia Fulvio Norelli – Sezione del Moto Club Bergamo, presente sul campo di gara con 14 piloti, festeggia la conquista di ben 3 titoli di campione d’Europa assegnati ad altrettanti suoi conduttori nelle diverse classi: Giulio Gambarini, campione europeo 2018 Enduro Vintage Classic 76 classe V2, su Husqvarna 125; Gianluca Passoni, campione europeo 2018 Enduro Vintage Classic 81 classe V1, su AIM 80; Valerio Signorelli, campione europeo 2018 Enduro Vintage Classic 73 classe V1, su Ancillotti 50, pilota già laureatosi anche Campione Italiano 2018 Regolarità Epoca Gruppo 5.

A completare i successi, sono giunti anche i titoli di Vice Campione Europeo 2018 Enduro Vintage  per Alfredo Bottarelli nella categoria Classic 81 classe V2, su Villa 125; per Paolo Giulietti nella Classic 81 classe V4, su KTM 495; per Paolo Sottosanti nella Open Class 86 classe V2, su KTM 125; nonché il 3° posto di Fabio Fasola nella Classic 76 classe V4 su KTM 350.

Inoltre, buoni piazzamenti anche nella classifica finale della 3 Giorni Internazionale per Fabio Casotto (2° di classe), Piermario Locatelli (2° di classe), Gianfranco Moretti (3° di classe) e Gianluigi Porcella (3° di classe).

Infine, per la classifica riservata alle Squadre di Club, il 1° posto finale della Squadra della Scuderia Fulvio Norelli, composta dai piloti Alfredo Bottarelli, Giulio Gambarini e Gianluca Passoni, che è salita sul gradino più alto del podio.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.