BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo, tentano di rubare in un appartamento: fermate dalla polizia locale

Le due donne sono state viste e segnalate da un vicino di casa dell'abitazione nella quale avevano tentato di entrare

Trentottesimo e trentanovesimo arresto del 2018 da parte della Polizia Locale del Comune di Bergamo qualche giorno fa tra via Carducci e via Tironi: gli uomini del comando di via Coghetti hanno questa volta arrestato due ragazze che avevano appena eseguito un furto in uno degli appartamenti di via San Bernardino 76. Ma andiamo con ordine.

L’episodio risale a qualche giorno fa: intorno alle 10 del mattino la centrale operativa della Polizia Locale invia una pattuglia del nucleo di sicurezza urbana in via Carducci 3. Un cittadino aveva segnalato che all’interno del condominio due donne e un uomo si aggiravano con atteggiamenti sospetti: la segnalazione non ha però avuto alcun riscontro. Nel frattempo una seconda pattuglia, richiamata in zona dalla comunicazione radio, passa in via San Bernardino: gli agenti notano due ragazze, che cercano di non farsi notare. Gli agenti le fermano e iniziano il controllo di rito: in quel momento un uomo si avvicina e riferisce di aver assistito ad un tentato furto ai danni dell’appartamento dei suoi vicini, al secondo piano della palazzina di via San Bernardino 76, indicando come responsabili le due ragazze appena fermate, descrivendo chiaramente anche quali attrezzi avevano usato per scassinare la serratura.

Il testimone spiega che, mentre si stava preparando per andare al lavoro, dall’interno del suo appartamento ha sentito dei rumori, accorgendosi che la maniglia della propria porta d’ingresso si stava muovendo. Silenziosamente va allo spioncino e vede le due ragazze, mentre si armano di cacciavite, e cercano di forzare la porta. L’uomo ha allora chiamato il 112 per segnalare la cosa, mentre le due ragazze, dopo non essere riuscite a forzare la porta, si sono allontanate: il cittadino le ha tenute d’occhio alla finestra, finché non le ha viste fermate dalla Polizia Locale.

In quel momento arriva in via San Bernardino anche l’altra pattuglia di Polizia Locale: uno degli agenti sale al secondo piano della palazzina e constata i segni del tentato furto con scasso. Le due ragazze sono allora portate al comando di via Coghetti: addosso hanno due cacciavite lunghi entrambi oltre 25 cm, un altro cacciavite di 15 cm e una chiave inglese da 8. A.G., 24enne nata a Torino e residente a Rovigo, e M.S., 20enne nata e residente in Croazia, risultano con precedenti di furto negli ultimi due anni in diverse zone del Nord Italia. Sono state arrestate per tentato furto aggravato in concorso tra loro ed in flagranza di reato.

“Ci stiamo impegnando a fondo – sottolinea il vicesindaco Sergio Gandi – per contrastare la microcriminalità in città e supportare così le forze dell’ordine. Il problema dei furti in appartamento è molto sentito in alcuni quartieri della città e stiamo cercando di migliorare le nostre performance – anche attraverso nuove assunzioni – per contrastare il fenomeno e migliorare il senso di sicurezza dei nostri concittadini. Continua anche il nostro lavoro per rendere ancora più stretta la collaborazione con i cittadini: la app 1SAFE ha dimostrato di essere uno strumento molto utile in questi ultimi mesi e cerchiamo di affiancare i gruppi di controllo di vicinato che stanno nascendo in città”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.