BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

BergamoScienza

Informazione Pubblicitaria

“Piazze d’arte e scienza”, tre scuole arredano la città

In occasione di BergamoScienza (6-21 ottobre) il fascino della scienza si intreccia con la bellezza dell’arte.

Più informazioni su

In occasione della XVI edizione di BergamoScienza (6-21 ottobre) tre scuole – scelte tra quelle che hanno aderito al Bando P+A+S+S = Piazze d’arte e scienza con le scuole indetto dall’Associazione BergamoScienza – avranno l’onore di arredare e abbellire le più belle piazze della città con progetti originali e innovativi che coniugano arte e scienza.

Il liceo artistico della Scuola d’arte Andrea Fantoni di Bergamo partecipa con tre progetti nati con l’obiettivo di trasformare gli scarti in suggestioni materiche e cromatiche e portare l’attenzione sullo splendido verde cittadino.

Piazza della Libertà ospiterà Il codice binario, un’installazione composta da sagome raffigurantii numeri 1 e 0, la cui alternanza darà vita alla scritta BergamoScienza decorando la piazza con sistemi luminosi che evocano in maniera simbolica i prodotti elettronici e gli impulsi del sistema nervoso centrale.

“Cucire gli alberi” è un percorso artistico che collega con arte e colori il BergamoScience-Center a Porta Nuova. L’intervento degli studenti si ispira all’urban knitting, una tendenza legata alla street art che utilizzando stoffe e tessuti colorati lavorati a maglia o a uncinetto colora e infonde nuova vita agli spazi urbani.

“Bio-cestini” è un progetto di riciclo che sottolinea come da un materiale povero e di uso comune si possa ottenere un prodotto di qualità e design. Gli studenti hanno trasformato, grazie ad un processo particolare di lavorazione, 3.120 sacchetti biodegradabili dell’umido, abitualmente utilizzati per fare la spesa, in 260 bio-cestini, ideali contenitori per piante grasse, che decoreranno i luoghi in cui si terranno le conferenze di BergamoScienza.

Piazzale degli Alpini accoglierà Un tetraedro per la vita”, l’installazione del liceo artistico Statale G. E P. Manzù che si compone di strutture colorate a forma di tetraedro, uno dei cinque solidi platonici. Il tetraedro, poliedro a quattro facce, rappresenta simbolicamente il fuoco, che riscalda e rigenera. Le costruzioni si prestano a proteggere i clochard dalle intemperie e al tempo stesso aggiungono una nota di colore e bellezza alla piazza, luogo di transito prossimo alla stazione.

Una vetrata composta da fondi di bottiglia di plastica colorata si ergerà invece nel Quadriportico del Sentierone. È Fiat lux, l’opera dell’Isis Giulio Natta Di Bergamo che rappresenta in maniera astratta e simbolica, ma allo steso tempo spettacolare, il processo primordiale del Big Bang.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.