BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Save My Bag, nuova aperture a Bologna, Milano e in Asia

Continua l’espansione retail di Save My Bag, marchio di borse e accessori innovativi interamente “made in Bergamo”, con nuovi negozi monomarca in Italia e all’estero.

Bologna, Milano, Bangokok e Pattaya. Le città, divise tra Italia e Asia, scandiscono le prossime aperture di Save My Bag, il brand bergamasco di borse e accessori innovativi realizzati in Poly-Fabric con Lycra.

La linea di borse Save my Bag è conosciuta per morbidezza ed elasticità. Nata dall’idea di Stefano Agazzi e Valentina Azzia, una coppia di imprenditori di Bergamo che cercava una cover per proteggere la borsa, lei stessa è diventata una vera It bag, oggetto cult in un nuovo materiale.

Save My Bag continua l’espansione del piano retail, con nuovi negozi monomarca in Italia e all’estero. Il 29 settembre è sbarcato a Bologna con un nuovo store al numero 4/C di via Massimo d’Azeglio, nel centro di Bologna. Nel mese di ottobre Save My Bag aprirà a Milano, in Corso Buenos Aires 4, un altro store che andrà ad aggiungersi allo spazio di vendita (nonché sede dello showroom di SMB) di via Manzoni 37. Novità anche per l’estero con il potenziamento del retail in Asia e l’apertura di nuovi punti vendita in Thailandia, nelle città di Bangokok e Pattaya e in Cina, nella città di Shanghai.

Con la prima borsa realizzata nel 2013, Save My Bag rivendica una produzione interamente “made in Bergamo” dal taglio del tessuto fino al prodotto finito, con l’acquisto della lycra a Carvico, la realizzazione del tessuto accoppiato poly-lycra in un laboratorio della bergamasca e la lavorazione finale nella sede di Comun Nuovo.

Save My Bag distribuisce i suoi prodotti attraverso una rete di vendita monobrand di 39 negozi nel mondo, di cui 12 in Italia. Dopo aver triplicato il fatturato nei primi 3 anni di attività, passato dai 1,35 milioni di euro del 2014 ai 4,5 milioni di euro del 2015, nel 2016 il brand bergamasco ha toccato i 10 milioni di turnover, chiudendo il 2017 con un giro d’affari di 10,3 milioni di euro.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.