BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Campionati del mondo, quarto posto per Barbara Malcotti (Valcar) fra le juniores

La diciottenne trentina ha chiuso alle spalle dell’austriaca Laura Stigger e delle francesi Marie Le Net e Simone Boilard

Un quarto posto che sa di beffa per Barbara Malcotti nella prova juniores femminile dei Campionati del Mondo di ciclismo in corso a Innsbruck: l’atleta in forza alla Valcar – PBM (team con sede a Bottanuco ) ha concluso la propria prova giù dal podio dietro l’austriaca Laura Stigger e la francese Marie Le Net e la canadese Simone Boilard, dopo esser distinta fra le migliori in salita su un percorso difficile è caratterizzato dalle ascese di Gnadenwald e Igls.

La gara, disputata nella mattinata di giovedì 27 settembre in Austria, ha visto l’azzurro accendere le micce sin dalla prima salita di giornata, riuscendo a fare selezione e a portare via un gruppo di sette atlete, fra le quali erano presenti anche la campionessa europea in carica Aigul Gareeva e la compagna di nazionale Camilla Alessio.

Lungo il tratto di falsopiano che ha accompagnato il gruppo di testa alla cima della salita, altre atlete sono riuscite ad accodarsi, formando così un plotone forte di circa 25 atlete in cui erano presenti le altre due azzurre Vittoria Guazzini e Matilde Vitillo, un plotone che è transitato una prima volta lo striscione del traguardo e che ha affrontato le prime pendenze della salita di Igls.

A circa 16 chilometri dal traguardo, lungo le pendici che portano alla celebre stazione sciistica, è arrivato l’attacco decisivo di Laura Stigger, un attacco in grado di selezionare pesantemente il gruppo e seguite soltanto da Simone Boilard e da Barbara Malcotti, con quest’ultima in grado di provare a forzare l’andatura nella parte finale della salita.

Negli ultimi chilometri la diminuzione della velocità e la rottura della collaborazione nel gruppo di testa ha permesso il rientro della francese Marie Le Net, un rientro che ha cambiato in buona parte la tattica del plotoncino e che ha costretto Barbara Malcotti a provare un allungo a cinquecentro metri dalla conclusione, un attacco che non le ha permesso di esprimersi al meglio in volata.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.