BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Come scrivere un articolo scientifico? Al Mario Negri una Academy con giovani scienziati da tutto il mondo

Fino 29 settembre, nella sede del Centro Daccò a Ranica, si svolgerà la sesta edizione della Scientific Writing Academy

Fino 29 settembre, nella sede del Centro Daccò a Ranica, si svolgerà la sesta edizione della Scientific Writing Academy, la scuola nata per volontà dell’Istituto Mario Negri, con lo scopo di insegnare ai ricercatori come superare le difficoltà che incontrano nello scrivere un articolo scientifico e nel processo editoriale a cui viene sottoposto.

La formula è quella già utilizzata con successo nelle precedenti edizioni: i 13 scienziati, provenienti quest’anno da Italia, Germania, Argentina, Cile, Nigeria, Nepal, ”impareranno facendo”, lavoreranno cioè per una intera settimana su dati e risultati messi a disposizione dal Mario Negri, scrivendo un vero e proprio articolo scientifico, pronto per essere sottomesso a una rivista internazionale per essere pubblicato. È una opportunità innovativa e unica, resa possibile dal fatto che l’Istituto dispone di dati scientifici propri e che, come è nella sua abitudine, li mette liberamente a disposizione per favorire ogni forma di progresso della conoscenza.

“L’idea che sta alla base della nostra proposta didattica – dice Giuseppe Remuzzi, direttore dell’Istituto – è che se i risultati, magari ottimi, di una ricerca non riescono ad essere pubblicati o finanziati per inesperienza del ricercatore nello scrivere, per le “trappole” del doverlo fare in una lingua diversa dalla propria, o per problemi formali, chi ne paga le conseguenze sono i possibili beneficiari di quanto viene scoperto, che nel caso della ricerca biomedica sono i malati”.

mario negri

Tutor di questa edizione sarà Hans-Joachim Anders, esperto nefrologo in campo clinico, è professore all’Università di Monaco in Germania. Guidati dal professor Anders, i ricercatori impareranno a presentare in modo corretto, rigoroso ed efficace la propria ricerca e i risultati ottenuti, acquisiranno gli strumenti necessari per scrivere articoli scientifici in inglese e verranno guidati a una profonda comprensione di tutto il processo editoriale relativo alle pubblicazioni scientifiche. Ospitati a tempo pieno nell’ottocentesca Villa Camozzi, gli studenti condivideranno anche i momenti liberi, che saranno un continuo motivo di scambio.

“L’iniziativa della Scientific Writing Academy – dice Ariela Benigni, Segretario Scientifico dell’Istituto e direttore della Scuola – si inserisce nell’attività di formazione rivolta ai giovani che il Mario Negri svolge da sempre e che fa parte della nostra mission, a fianco dell’attività di ricerca. Grazie a questa scuola, considerando anche l’imminente edizione, fino ad oggi abbiamo ospitato e formato circa 60 scienziati provenienti da almeno 18 differenti Paesi”.

La Scuola viene realizzata grazie a un contributo della Fondazione della Comunità Bergamasca Onlus, della ditta Fluorseals S.p.a. di Grumello del Monte e con il supporto della Società Italiana di Nefrologia.

Un po’ di numeri

– 6 edizioni (2012, 2013, 2015, 2016, 2017, 2018)
– 60 partecipanti tra clinici e ricercatori
– 18 Paesi di provenienza (Italia, Germania, Ungheria, Bulgaria, India, Nepal, Bosnia Erzegovina, Thailandia, Senegal, Sudafrica, Nigeria, Etiopia, Argentina, Cile, Canada, Spagna, Vietnam).
– 5 tutor internazionali: Michael Goligorsky da New York (New York), David Warnock da Birmingham (Alabama), Martin de Borst da Maastricht (Olanda), Donald Kohan da Salt Lake City (Utah), Hans-Joachim Anders da Monaco di Baviera (Germania).

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.