BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Successo di prestigio per il Team Giorgi: Lorenzo Balestra vince il G.P. LVF foto

Il giovane ciclista bresciano ha ottenuto sul traguardo di San Paolo d’Argon la nona vittoria stagionale

Prosegue anche nel Gran Premio LVF il dominio del Team Fratelli Giorgi nella stagione ciclistica 2018: la celebre gara internazionale dedicata alla categoria allievi ha visto infatti l’affermazione dell’atleta del tehm bergamasco Lorenzo Balestra davanti a Gianmarco Garofoli (Sc Recanati Marinelli) e al compagno di squadra Giorgio Cometti.

La prova, 80,5 chilometri da Bergamo a San Paolo d’Argon e caratterizzata da due passaggi lungo l’ascesa del Colle dei Pasta e una lungo il Colle Gallo, ha visto gli atleti darsi battaglia sin dalle prime battute, con Garofali e Mathias Vacek (Team Fratelli Giorgi) fra i più attivi.

La prima azione in grado di sgranare il gruppo prende piede lungo le pendenze del Colle Gallo quando rimangono al comando in sei, Mathias Vacek, Gianmarco Garofoli, Egor Igoshev e Denis Denisov (Lokosphink) e Francesco Calì (Aspiratori Otelli); un’azione che vede il gruppetto spezzettarsi ed allungare solitaria la coppia Vacek – Garofoli, inseguita dal duo Igoshev – Gabriel Fede (Sc Cadrezzate Verso l’Iride) a 15” e da Andrea Piras (SCO Cavenago A.S.D.) a 23”, questi ultimi fiorisciti dal gruppo.

Lungo il valico che collega la Val Cavallina alla Val Seriana Igoshev rientra sui battistrada e transita con loro al gran premio della montagna, mentre fra gli inseguitori si forma un plotone di 12 atleti distanti 34 secondi; tuttavia in discesa Mathias Vacek forza il ritmo rimane solo in testa alla gara, guadagnando in pochi chilometri un cospicuo vantaggio stimabile nel raggio dei 30 secondi su Federico Luciano (Sc Cene A.S.D.), Damiano Valerio (Madonna di Campagna), Gabriel Fede, Andrea Piras, Egor Igoshev, Lorenzo Balestra e Giorgio Cometti.

Lungo la seconda ascesa al Colle dei Pasta, il cui gran premio della montagna è posto a otto chilometri dal traguardo, gli inseguitori si danno battaglia alle spalle di Vacek che in prossimità della vetta viene raggiunto da Balestra e Garofoli.

Quando la corsa sembra ormai cristallizzata, le sorprese si fanno avanti ed ecco che fra i – 4 e i – 2 chilometri al traguardo tutti i quattro inseguitori rientrano sui battistrada, formando così un gruppo di 7 atleti che, sul rettilineo di via Nazionale vedono dominare in volata Lorenzo Balestra.

“Quando Vacek era in fuga da solo abbiamo pensato potesse vincere, ma sul Colle dei Pasta Garofoli ha spinto per raggiungerlo e l’ho seguito. Siamo andati molto forte, tuttavia in volata avevo ancora energie e sono riuscito a vincere – racconta il vincitore -. La scorsa settimana a Paladina ha vinto Cometti, nonostante ciò avevamo ottenuto in quel caso una buona prova di squadra per cui andava bene così”.

Soddisfazione per gli atleti, ma anche grande entusiasmo per il presidente della squadra trionfatrice Carlo Giorgi, il quale ha fatto il punto della stagione: “La vittoria di oggi è solo la ciliegina della torta di questa annata fantastica. Avevamo già deciso alla partenza di impostare la corsa in questa maniera pensando che vincesse Vacek, nonostante ciò ha vinto Balestra e è andato bene anche in questa maniera”.

CLASSIFICA:

1. Lorenzo Balestra (Team F.lli Giorgi), km.80,500 in 2h 06’42, media/h 38,122 km/h;
2. Gianmarco Garofoli (S.C.Recanati Cantarini Marinelli);
3. Giorgio Cometti Giorgio (Team F.lli Giorgi);
4. Egor Igoshev Egor (Rus – Lokosphink);
5. Andrea Piras (SCO Cavenago);
6. Mathias Vacek (Cze – Team F.lli Giorgi);
7. DamianoValerio (S.C. Madonna di Campagna);
8. Gabriel Fede (Cadrezzate Verso L’Iride) a 31″;
9. Federico Luciano (S.C. Cene Valseriana) a 57″;
10. Manuel Oioli (Bustese Olonia Team Bike Tartaggia) a 1’19”

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.