BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Festival Orlando - ass. Immaginare Orlando

Informazione Pubblicitaria

Anche a Bergamo l’atteso film “Girl” del belga Lukas Dhont fotogallery

Film rivelazione di Cannes, viene proiettato in Auditorium da venerdì 28 settembre grazie a Lab 80 film e al festival bergamasco Orlando, che insieme ad altri cinque festival italiani ha creato un coordinamento per promuovere il cinema queer nelle sale italiane.

Più informazioni su

C’è anche il bergamasco Orlando tra i sei festival italiani che nei giorni scorsi hanno creato un coordinamento per promuovere l’uscita di film queer nei cinema nazionali. Insieme a Sicilia Queer filmfest di Palermo, Florence Queer di Firenze, Festival MIX di Milano, Lovers Film Festival di Torino e Gender Bender International Festival di Bologna, Orlando lavorerà quindi tutto l’anno per individuare e film di qualità a tematiche Lgbt e, insieme alle distribuzioni cinematografiche, far sì che raggiungano il grande pubblico.

A cominciare dalla propria città, naturalmente, e si parte con Girl, premiatissimo esordio del giovane e promettente regista belga Lukas Dhont: viene presentata all’Auditorium di piazza Libertà di Bergamo venerdì 28 settembre, alle 21. Protagonista del film è Lara, giovanissima ragazza che vuole diventare una danzatrice e che ha un ulteriore traguardo da raggiungere per realizzare il suo sogno: trasformare il suo corpo da maschile a femminile.

Il film ha vinto ben quattro premi all’ultimo Festival di Cannes: Camera D’Or per la migliore opera prima, miglior interpretazione Un Certain Regard a Victor Polster, Premio Fipresci Un Certain Regard e la prestigiosa Queer Palm. La protagonista della vicenda, Lara, è un’adolescente appena trasferita in una nuova città, dove cerca di realizzare il suo sogno di diventare ballerina di danza classica. La sfida però, per lei, sarà ancora più dura rispetto a quella delle sue compagne: Lara infatti è nata in un corpo maschile e affronta la sua trasformazione con impazienza e insofferenza. Emozionante esordio di Lukas Dhont, Girl racconta con forza e passione la tenacia di una giovane di fronte al desiderio di crescere e trovare il suo posto nel mondo.

«Da anni lavoriamo in relazione con gli altri festival queer italiani – spiega Mauro Danesi, curatore del Festival Orlando -, che rappresentano progetti culturali che vogliono aprire finestre sulla complessità, sviluppare pensiero critico e ampliare le rappresentazioni per praticare la libertà. Ora questa rete di festival si rinforza e si allarga, prefiggendosi anche di sostenere in modo coordinato film di qualità come Girl, per portarli al più ampio e variegato pubblico possibile».

La serata di venerdì 28 prende il via alle 21. Il costo del biglietto è di 6 euro per l’ingresso intero, 5 euro con le riduzioni (under 25, over 60 e soci dell’ass. Immaginare Orlando) e 4 euro per i soci Lab 80. Ulteriori informazioni si trovano su www.lab80.it e www.orlandofestival.it o al numero 035.342239.

Girl verrà proiettato all’Auditorium anche nei giorni che seguono il 28 settembre, la programmazione aggiornata si trova su www.lab80.it.

Il trailer

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.