Informazione Pubblicitaria

Blu Basket Treviglio

La scomparsa

“Ciao Bob, il cordoglio della Blu Basket per la scomparsa di Robert Lienhard

La Blu Basket Treviglio esprime il suo cordoglio per la scomparsa del pivot italo-americano.

“Ciao Bob. Treviglio piange il suo primo americano, Robert Bob Lienhard, spentosi a 70 anni. Fu giocatore dell’Orsa Pallacanestro, targata Uteco, dal 1980 al 1983, portando Treviglio dalla C2 alla B. Memorabile – ci racconta Alberto Mattioli (l’allora general manager del club, ndr) – quando nel match – promozione contro Crema si dimentica a Cantù le scarpe da gioco. In quegli anni non c’erano negozi o centri commerciali aperti la domenica, nè compagni con il 54 di piede. La moglie partì, così, da Cantù ed un tifoso da Treviglio, per incrociarsi a Monza e far giocare – e ovviamente vincere – il secondo tempo a Bob e alla “sua Treviglio”. Ciao Bob, riposa in pace”.

Con questo comunicato la società Blu Basket Treviglio ha espresso il suo cordoglio per la scomparsa del pivot italo-americano, spirato a Como il 22 settembre.

Nato a New York il 2 aprile 1948, ha giocato a Cantù dal 1970 al 1978 e a Treviglio dal 1980 al 1983 facendo la fortuna dell’allora Orsa Pallacanestro.
Quando ottenne la cittadinanza italiana la Federazione nazionale di pallacanestro gli permise di giocare da italiano tra i dilettanti. Fu così che una domenica mattina Mattioli con il presidente Giuseppe Rivoltella raggiunsero Cantù e strapparono la firma del pivot americano dando inizio alla sua avventura trevigliese. Con lui la squadra orobica ottenne due promozioni consecutive dalla C2 alle B.

Robert Lienhard
Robert Bob Lienhard
Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI