BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Maestri del paesaggio, Sgarbi: “Educa e aggrega, bocciato il parking Fara”

Secondo l’esperto d’arte “è un progetto fuori tempo, l’idea di una città giardino era presente già negli anni ‘50/60 e, al di là del giudizio critico di quello che si vede, racchiude sicuramente un aspetto educativo e d’aggregazione"

Il critico d’arte è favorevole all’iniziativa che “colora” di verde le piazze di Bergamo: “Motivo di aggregazione in una società alienata dal web”.

L’ottava edizione dei Maestri del Paesaggio, organizzata da Arketipos associazione impegnata nella promozione e nella promozione della cultura del paesaggio, vede quest’anno l’espandersi verso il basso della verde iniziativa.

Nell’ambito di questo progetto, che ha preso il via lo scorso 6 settembre, camminando nei borghi che si snodano dai colli, sino a domenica 23 settembre, ci si imbatterà nelle piazzette che li caratterizzano con una veste del tutto nuova. Borgo San Leonardo, Borgo Santa Caterina, via Tasso, Borgo Pignolo, Largo Rezzara, Porta Nuova, Piazza Vittorio Veneto spingendosi fino in Borgo Palazzo. Tra fioriere, tavolini e anche amache.

La protagonista indiscussa, però, resta sempre Piazza Vecchia, quell’anfiteatro di palazzi definito da Le Courbusier: “La piazza più bella del mondo”.

Abbiamo chiesto a Vittorio Sgarbi, che da sempre apprezza i gioielli artistici che la nostra città racchiude, un pensiero su questa iniziativa.

Secondo l’esperto d’arte “è un progetto fuori tempo, l’idea di una città giardino era presente già negli anni ‘50/60 e, al di là del giudizio critico di quello che si vede, racchiude sicuramente un aspetto educativo e d’aggregazione: il soffermarsi anche solo per un attimo in un ambiente divenuto ancor più di ritrovo, in una società frenetica, alienata totalmente dal web. In soldoni il risultato è apprezzabile”.

Dando uno sguardo più in generale a Bergamo, l’unica nota negativa che il vate non digerisce della nostra città è il parcheggio di via Fara: “È mancanza totale di sensibilità, di gusto estetico”.

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.