BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ingresso e uscita da scuola, 5 video firmati Bozzetto per i comportamenti virtuosi

Una mappa interattiva per scegliere il modo migliore di andare a scuola

Traffico, parcheggio selvaggio, mancata osservanza delle ZTL scolastiche, fretta e ansia: sono solo alcuni dei comportamenti che si susseguono all’ingresso e all’uscita dalle scuole di tutto il nostro Paese e della nostra città ogni giorno. Ci possono essere altri modi per portare i propri figli a scuola? Se lo è chiesto il Comune che negli ultimi due anni ha intrapreso un percorso complesso e impegnativo con gli Istituti comprensivi cittadini e i rappresentanti delle associazioni e dei comitati dei genitori.

scuola

Il Comune ha raccolto segnalazioni, criticità e richieste dai 9 istituti comprensivi attraverso momenti informativi e tecnici che hanno consentito di costruire una mappa interattiva (eccola: http://tiny.cc/b2s0yy) che riassume problemi, risposte, interventi, caratteristiche, strumenti a disposizione delle famiglie in modo da consentire di scegliere il modo migliore di muoversi verso le scuole.

Ne è scaturita anche una campagna di comunicazione per porre l’attenzione sul tema dell’ingresso/uscita da scuola, argomento che genera da sempre discussioni e conflitti tra genitori.

“Abbiamo pensato ad alcune pillole video – spiega l’Assessore all’Istruzione Loredana Poli – e ne abbiamo affidata la realizzazione allo studio Bozzetto, da sempre sensibile sul tema. Il risultato è, a mio avviso, molto efficace: l’esasperazione dei comportamenti poco virtuosi che si registrano davanti alle nostre scuole serve a dimostrare che altri modi, più rispettosi gli altri e delle regole vigenti, ci sono e che il rito quotidiano della “consegna e ritiro” dei propri figli a scuola può essere molto diverso. Nei video abbiamo evidenziato il punto di vista dei bambini e delle bambine, punto di vista che spesso – come emerso durante le lezioni di educazione stradale – risulta più virtuoso di quello dei propri genitori. Dare loro voce e ascoltarli è un buon modo per influire sulle scelte di responsabilità personale, costruendo migliori relazioni educative con i propri figli e determinando ricadute positive nelle relazioni con gli altri”.

I 5 video prodotti dallo Studio Bozzetto saranno proiettati e messi a disposizione su tutti i canali web del Comune di Bergamo: youtube, facebook, instagram, twitter di Palazzo Frizzoni (con cadenza settimanale la domenica pomeriggio) e i canali di comunicazione di BergamoRespira e Bambini e Genitori a Bergamo faranno da cassa di risonanza all’iniziativa, con l’obiettivo dichiarato di aprire una discussione su un tema molto sentito e che coinvolge oltre 14mila bambini e ragazzi della nostra città.

“Il Comune di Bergamo – sottolinea l’Assessore alla mobilità Stefano Zenoni – investe solo quest’anno alcuni milioni di euro per rendere più stringenti e fisici obblighi e divieti che già esistono e che molti decidono di ignorare, incidendo negativamente sulla sicurezza stradale e sulla qualità della vita dei nostri quartieri. Soldi di tutta la collettività, il che vuol dire che a pagare i cattivi comportamenti di una minoranza siamo tutti noi. Il percorso degli ultimi due anni con le scuole e la campagna di comunicazione che presentiamo oggi servono a costruire una maggiore consapevolezza intorno agli strumenti a disposizione per evitare comportamenti poco virtuosi sulle strade cittadine e a interrogarsi sulle responsabilità che ognuno di noi ha verso i propri figli in tema di sicurezza stradale”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.