BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Gaetano va in città”, le opere del compositore bergamasco raggiungono i quartieri

Gli spettacoli prenderanno il via venerdì 28 settembre al Parco della Malpensata

“Gaetano va in città” e arriva all’interno dei quartieri: è questa la nuova iniziativa presentata dal Comune di Bergamo in collaborazione con Fondazione  Donizetti nella giornata di giovedì 20 settembre dedicata al celebre compositore nato e vissuto nella nostra città.

L’iniziativa presenta due tipologie di spettacoli di tipologia diversa che permetteranno agli abitanti di tre quartieri della città di conoscere l’opera sotto un’altra ottica: “Si tratta di un nuovo progetto che permette di valorizzare il patrimonio cittadino in nostro possesso – dichiara il sindaco di Bergamo Giorgio Gori -. Si tratta di tre appuntamenti che prenderanno il via venerdì 28 settembre con il Parco della Malpensata, si proseguirà domenica 7 ottobre in Piazza Aquileia a Grumello al Piano e concluderemo sabato 27 ottobre al Cineteatro di Boccaleone”.

Gli spettacoli, ideati dal direttore artistico del Festival Donizetti Opera Francesco Micheli, permetteranno ai cittadini di conoscere le opere del compositore bergamasco e della sua figura in un altro modo, come sottolinea l’assessore alla cultura Nadia Ghisalberti: “Si tratta di ‘Lucia OFF’ e ‘Gaetano, Gioppino e l’Elisir d’amore’. Nel primo caso Francesco Micheli riprenderà la storia di ‘Lucia di Lammermoor’ attraverso uno spettacolo che racchiuda musica, la voce di un soprano e immagini mostrate attraverso un contributo video; nel secondo caso si tratta di uno spettacolo di burattini ad opera di Daniele Cortesi che porta la figura di Gaetano Donizetti all’interno dell’ambiente di Gioppino e che permette anche ai più piccoli di avvicinarsi al mondo dell’opera”.

In conclusione, come anticipato,  il progetto vedrà coinvolta anche Fondazione Donizetti che, assieme al Comune di Bergamo, porterà avanti la serie di eventi anche durante la prossima primavera: “Siamo felici di offrire queste iniziative che portano Donizetti in città – spiega Giorgio Berta, presidente della fondazione -. I ringraziamenti vanno al sindaco e all’amministrazione, ma anche a Francesco Micheli le cui proposte non fanno fatica a convincerci”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.