Quantcast
Amato bidello morto in incidente: "Lo ricorderemo nel colorato cortile che ha allestito a scuola" - BergamoNews
Del vittorio emanuele

Amato bidello morto in incidente: “Lo ricorderemo nel colorato cortile che ha allestito a scuola”

Marco Ferraris lascia un vuoto tra gli studenti e i prof, ne parla il dirigente scolastico Patrizia Giaveri

Un incidente a Ranica, lungo la provinciale della Valseriana, è stato mortale per Marco Ferraris, classe 1970, residente a Nembro. È successo intorno alle 18.40 di lunedì 17 settembre: Marco stava rientrando a casa quando, per cause ancora al vaglio degli agenti della polizia stradale arrivati sul posto, si è schiantato con la sua Fiat Panda contro un mezzo pesante. L’impatto è stato violentissimo, frontale, e non ha lasciato scampo al 48enne bergamasco.

Marco Ferraris era un amato e storico bidello dell’Istituto Vittorio Emanuele di Bergamo: tra le alte mura della scuola riecheggiava sempre la sua risata e il suo dolce sorriso verso studenti e colleghi.  “Marco era un uomo semplice e volenteroso, che portava l’essere cittadino nel lavoro di tutti i giorni”, afferma Patrizia Giaveri, dirigente scolastico, che, insieme a tutto il corpo docente e studentesco, ha affrontato con il dolore e le lacrime nel cuore questo piovoso martedì mattina senza Marco a scuola con loro.

cortile vittorio emanuele

Amava il suo lavoro, in cui metteva passione e anche un pizzico di creatività. “Tra le altre cose – continua il ricordo della Dirigente – a lui dobbiamo buona parte dell’allestimento del cortile della scuola, ispirato a Mondrian, avendone predisposto l’arredo. Amava il suo mestiere nella scuola, di cui capiva l’importanza per la società. Spesso tra gli ultimi ad andarsene, lascia un vuoto grande, ma tanti bei ricordi a tutti noi. Che i gialli, i rossi e i blu con cui ha colorato il nostro cortile lo accompagnino nel suo bianco volo in cielo.”

Di certo Marco lascerà un profondo vuoto nelle giornate scolastiche di studenti e docenti, ma il suo ricordo resterà nel colorato cortile dell’Istituto che, come il sorriso e le chiacchiere di Marco, continuerà a divertire e animare le pause tra una lezione e l’altra.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI