BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giornate Europee del Patrimonio, in città un weekend dedicato alla cultura foto

L'iniziativa vedrà al centro numerose istituzioni museali di Bergamo nelle giornate di sabato 22 e domenica 23 settembre

Riconosciuta da molti esperti come città d’arte, Bergamo racchiude in sé un grande patriomonio artistico – culturale di elevato valore e, per permettere ai cittadini di conoscerlo al meglio e approfondirlo il Comune di Bergamo ha deciso di aderire per il terzo anno consecutivo alle “Giornate Europee del Patrimonio”, iniziativa promossa dal Consiglio d’Europa e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MIBAC).

L’evento, il cui tema 2018 è “L’arte di condividere”, vedrà la nostra città protagonista nelle giornate di sabato 22 e domenica 23 settembre, con un’anticipazione nella serata di venerdì 21 settembre, quando verrà presentato il progetto “Lo sguardo con un tocco” : “Si tratta di un’iniziativa che, seguendo la tematica di quest’anno, abbiamo deciso di portare avanti con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovendenti e che permette a persone con disabilità di questa tipologia di conoscere dodici monumenti presenti in città attraverso l’uso del tatto – spiega l’assessore alla cultura del Comune di Bergamo Nadia Ghisalberti, a cui si aggiungono le parole del direttore dell’ufficio Servizio Attuazione Strategie Turistiche e Culturali Claudio Cecchinelli -. “I monumenti saranno dodici, fra i quali la Torre dei Caduti, i Propilei, il Teatro Donizetti, la Fontana del Contarini, la Cappella Colleoni e il Duomo. All’interno della mappa sarà possibile trovare non soltanto la descrizione del monumento, ma anche una pianta dell’area circostante in rilievo”.

Come anticipato numerose le iniziative che coinvolgono diversi enti culturali della città, dal Teatro Tascabile al Museo Civico Archeologico, dall’Accademia Carrara alla Gamec, passando per il Museo di Scienze Naturali “Enrico Caffi”, che nel pomeriggio di sabato 22 settembre sarà protagonista della presentazione di un libro a esso dedicato: “Il volume si chiamerà ‘I Cento Anni: la meraviglia e il solletico’ e giunge a trentadue anni dall’ultima pubblicazione voluta dall’allora direttore Mario Guerra – illustra il direttore del museo Marco Valle –. Il libro è stato realizzato grazie all’impegno dell’Associazione ‘Amici del Museo’ e al contributo della Fondazione UBI Banca Popolare di Bergamo, e racconterà come in questi anni il Museo si sia modificato. Nel corso delle ‘Giornate Europee del Patrimonio’ proporremo inoltre alcuni laboratori come ‘Un viaggio 3D … quando a Bergamo pascolavano i mammut’ e ‘Zanne, artigli, corazze e corna .. tra passato e presente’, già presentati in altre occasioni durante l’anno”.

Fra le istituzioni coinvolte nella manifestazione vi saranno anche il Museo delle Storie di Bergamo, l’Orto Botanico “Lorenzo Rota” e alla Biblioteca “Angelo Maj”, all’interno della quale sarà possibile ammirare alcuni dei centoventicinque disegni di Giacomo Quarenghi restaurati, mentre durante il weekend dedicato al patrimonio culturale spazio anche alla Street Art che sarà protagonista domenica 23 settembre con la presentazione dell’opera “Sottosuolo” posta in via Rosolino Pio: “ Si tratta di un’opera pubblica e partecipata, che vedrà coinvolti tre artisti, Hemo di Xpression, il Baro di HG80 e Nemo’s per Pigmenti – dichiara Davide Pansera della Cooperativa Patronato San Vincenzo -. Si tratterà di un riconoscimento di questa tipologia di arte e di un incontro fra linguaggi diversi, inoltre sarà l’occasione per i ragazzi del Laboratorio ‘Tante mani’ di esprimere la propria creatività assieme a Nemos”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.