BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sandra Milo è “la signora del lago” a CortoLovere

Tra gli ospiti della manifestazione diretta da Gianni Canova e presieduta da Bruno Bozzetto: Antonio Albanese, Amanda Sandrelli, Giorgia Würth e i registi Umberto Marino e Alfredo Fiorillo.

La signora del lago” della 21esima edizione di CortoLovere (in programma dal 24 al 29 settembre) sarà Sandra Milo. Dopo l’omaggio della scorsa edizione a Erica Blanc, quest’anno il riconoscimento della rassegna presieduta da Bruno Bozzetto va a una delle attrici e personaggi televisivi tra i più amati non solo dal grande pubblico, ma anche da grandi artisti come Federico Fellini e Antonio Pietrangeli che ne segnò il debutto al cinema.

Nell’ambito dell’omaggio saranno proiettati: La Visita (giovedì 27 ottobre ore 18.30 Teatro Cinema Crystal), uno dei titoli che hanno segnato il sodalizio dell’attrice con Pietrangeli, e Salvatrice – Sandra Milo si racconta (giovedì 27 settembre alle 21 alla presenza della regista). Con questo film documentario l’attrice e scrittrice Giorgia Würth debutta alla regia raccontando il viaggio di Salvatrice Elena Greco in arte Sandra Milo. Un viaggio che parte da Tunisi nel 1933 e da lì prosegue tra successi, amori, sconfitte, incontri; il ritratto di una donna che tutti credono di conoscere, ma che in pochi hanno capito davvero.

Sandra Milo sarà a Lovere per ricevere il riconoscimento e incontrare il pubblico sabato 29 settembre (alle 21 al Teatro Cinema Crystal) nell’ambito della serata di chiusura della manifestazione.

Nella stessa serata di gala saranno premiati i miglior cortometraggi vincitori della 21esima edizione con un’importante novità. “Da quest’anno – dichiara il direttore artistico Gianni Canova – invece che premiare i film partecipanti in base alle categorie tecniche utilizzate in tante altre manifestazioni, cortoLovere ha deciso di spostarsi più decisamente nel territorio dei generi. Verranno premiati pertanto i film che la giuria giudicherà migliori in base al genere di appartenenza. Con questa scelta, il festival del Lago d’Iseo intende dare il proprio contributo a quella rinascita del cinema di genere che sempre più si caratterizza come uno degli elementi di maggior novità e originalità nel panorama complessivo del cinema italiano contemporaneo”.

Ad aggiudicare il luccio d’oro sarà la Giuria presieduta da Antonio Albanese, a cui il festival dedica un omaggio con la proiezione di alcuni tra i suoi film (Vesna va Veloce, Uomo d’acqua dolce, La fame e la sete, Contromano) e un incontro pubblico (sabato 29 settembre alle 16 all’Accademia Tadini).

Completano la Giuria: l’attrice Amanda Sandrelli, il regista e sceneggiatore Alfredo Fiorillo, l’attrice e regista Giorgia Würth e il giornalista cinematografico Luca Barnabè.

La Giuria del concorso internazionale – nel corso della serata di gala del 29 settembre al Cinema Teatro Crystal – assegnerà i seguenti premi: Luccio d’oro Miglior Film, Luccio d’Oro Miglior Film Drammatico, Luccio d’oro Miglior Film Commedia/Comico; Persico d’oro Miglior Film Fantasy/Horror; Persico d’oro Miglior film scuole di cinema e istituti specializzati; Luccino Miglior Film Documentario; Premio “Signor Rossi” (studio Bozzetto) Miglior Film di Animazione; l’Alborella d’Oro e Targa Eco di Bergamo al Miglior film della giuria popolare.

Ad affiancare il lavoro della giuria del concorso internazionale, la giuria di Occhi sul Lago composta dal commediografo Umberto Marino (Presidente), Giorgia Würth e Luca Barnabè assegnerà il Premio IULM per il Miglior corto del Concorso Occhi sul Lago. Occhi sul Lago, giunto alla terza edizione, trasformerà in set cinematografico le suggestive location dei comuni di Lovere e, da quest’anno, anche di Paratico e Solto Collina.

Ad inaugurare la manifestazione, la proiezione del thriller psicologico ambientato proprio sul lago d’Iseo Respiri di Alfredo Fiorillo (lunedì 24 settembre ore 21.00 Teatro Cinema Crystal alla presenza del regista, dell’attore Pino Calabre e della produttrice Angela Prudenzi).

Il protagonista Alessio Boni veste i panni di Francesco, un uomo che decide di rifarsi una vita dopo una misteriosa disgrazia. Francesco si ritira a vivere con la figlia sulle rive del lago d’Iseo nell’antica villa di famiglia, una magnifica costruzione liberty lambita dalle acque. Nella grande casa vi è anche un’altra misteriosa persona. Ma ulteriori presenze non meno inquietanti sembrano muoversi intorno alla villa.

La manifestazione – che si svolge in diverse location di Lovere – è a ingresso gratuito.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.