Quantcast
Treviglio, nuova area industriale in arrivo: sarà la terza della città - BergamoNews
Bassa

Treviglio, nuova area industriale in arrivo: sarà la terza della città

Il progetto è stato illustrato dalla Giunta Imeri: "Cercheremo di sfruttare Brebemi e Rivoltana, nella zona sud"

L’industria a Treviglio mostra un trend positivo e si comincia già a parlare di PIP 3. A rivelarlo è lo stesso assessore all’Edilizia privata e al patrimonio Alessandro Nisoli che a margine di un incontro tra la Giunta comunale e alcuni imprenditori del territorio ha aperto le porte a quella che in futuro potrebbe essere una nuova area produttiva a Treviglio, che andrebbe ad aggiungersi a quelle gia esistenti del PIP 1 di via Aldo Moro e del PIP 2 di via Roggia Vignola.

“La nostra idea – ha rivelato l’assessore Nisoli – è quella di raccogliere una serie di proposte da parte di artigiani e industriali da utilizzare come prospetto per realizzare su una zona a sud della città una parte di PIP 3, che andrebbe a favore dell’artigianato e dell’industria medio piccola trevigliese”.

Un progetto ancora tutto in fase di definizione e senza tempistiche certe, come ribadito dallo stesso assessore, il quale avrebbe però individuato in una porzione della cosiddetta “mezzaluna”, che si trova tra l’attuale PIP 2 e la BreBeMi, la location ideale per questo nuovo piano per gli insediamenti produttivi.

Treviglio

“Con l’apertura della BreBeMi e del collegamento veloce tra il Casello e la Rivoltana abbiamo constatato ancora una volta che la zona sud della città si presta particolarmente all’industria e al terziario. Inoltre, la presenza di questi importanti collegamenti, permette di non andare a gravare sul traffico cittadino, deviando il flusso di camion e merci su altri canali”.

Un rallentamento a questo progetto arriverebbe, però, dalla Provincia: all’interno del PTCP parte dell’area individuata serebbe infatti vincolata quale “Zona Agricola Strategica”. Proprio per questo l’amministrazione avrebbe già inviato a via Tasso un’osservazione in merito.

“Abbiamo esaminato gli atti che la Provincia di Bergamo ha redatto questa estate per quanto riguarda il PTCP, il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale – ha spiegato l’Assessore Nisoli – come Comune abbiamo presentato un’osservazione perchè non siamo pienamente d’accordo su quanto riportato. La Provincia vincola quale “Zona Agricola Strategica” parte della porzione di territorio che c’è a sud di Treviglio e che arriva fino alla BreBeMi. Non capiamo bene cosa abbia di strategico dato che è racchiusa da tutto l’edificato a nord e dalla BreBeMi a sud. La nota che abbiamo presentato al Presidente della Provincia è appunto legata al fatto che secondo noi questa area è più votata al settore produttivo, mentre la zona più indicata per quanto riguarda l’agricoltura sarebbe quella a nord – nord est della città”.

Non resta ora che attendere nuovi sviluppi in merito a questo possibile scenario che, se si concretizzasse, porterebbe a tre il numero delle aree industriali presenti a Treviglio, garantendo inoltre un sensibile aumento di aziende e posti di lavoro.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI