BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Campionati Italiani di ciclismo su pista: pioggia di medaglie per i team bergamaschi fotogallery

A conquistare titoli sono stati rispettivamente Miriam Vece nella velocità femminile, Francesco Lamon nella madison maschile e Maria Giulia Confalonieri e Elisa Balsamo in quella femminile

Si chiudono con una pioggia di medaglie i Campionati Italiani di ciclismo su pista che hanno visto il ritorno di una manifestazione di livello nazionale nello storico Velodromo Vigorelli di Milano.

Le gare, disputatisi nella giornata di martedì 11 settembre, hanno visto protagonisti gli atleti delle formazioni bergamasche Team Colpack e Valcar – PBM che, sulla pista dei record, hanno conquistato tre titoli su cinque con Miriam Vece nella velocità femminile, Francesco Lamon e la coppia Maria Giulia Confalonieri e Elisa Balsamo nella madison maschile e femminile (anche se occorre precisare come in questi due casi gli atleti hanno preso parte alle prove con il gruppo sportivo militare d’appartenenza, rispettivamente Fiamme Azzurre e Fiamme Oro).

I podi si sono susseguiti durante tutto il lungo pomeriggio milanese come momenti che scandiscono una giornata, dalla madison femminile disputata con il sole allo zenith sino alla velocità femminile, chiusasi quando ormai le tenebre stavano inghiottendo il velodromo dedicato a Antonio Maspes. Partendo dall’inizio a trionfare per prima è stata la coppia d’oro dell’americana italiana Maria Giulia Confalonieri – Elisa Balsamo che, con 38 punti, hanno battuto il duo della Valcar – PBM composto dalla campionessa italiana su strada Marta Cavalli e dalla diciannovenne di Brembate Sopra Chiara Consonni fermatesi a 34 punti e quello delle Fiamme Azzurre Tatiana GuderzoSimona Frapporti a 31 punti dopo una gara che ha visto le atlete affrontarsi tenacemente in ogni volata per conquistare i punti disponibili.

“E’ stata una gara combattuta che e’ stata resa ancor più dura dalla pista lunga 400 metri e dalla presenza di sole quattro coppie che ha impedito la creazione del gruppo – dichiara Elisa Balsamo –. Abbiamo sbagliato davvero pochi cambi e ciò ci ha avvantaggiato sulle altre coppie, mentre abbiamo deciso di non partecipare all’ultima volata avendo già vinto il titolo. Dopo i Campionati Italiani il prossimo obiettivo è La Madrid Challenge by Vuelta, gara posta alla conclusione della competizione spagnola”.

Come anticipato la madison ha portato ulteriori soddisfazioni e una di queste è stata la vittoria di Francesco Lamon che, in coppia con Michele Scartezzini, ha conquistato il secondo titolo in due giorni dopo quello dell’omnium. La coppia delle Fiamme Azzurre ha dominato la prova sin dall’inizio, conquistando gran parte delle volate previste e guadagnando un giro nel finale, riuscendo così a giungere al traguardo con un bottino di 72 punti, sufficiente per battere Matteo Donega’ e Davide Viganò (Cycling Team Friuli), secondi con 53.

Nella stessa gara da segnalare a livello bergamasco anche l’ottima prestazione del ventunenne di Fontanella Stefano Moro (Biesse Gavardo) che, in coppia con Attilio Viviani, è salito sul gradino più basso del podio con 32 punti, mentre un pizzico di delusione giunge dal duo Colpack Davide Plebani – Giulio Masotto, quinti con 19 punti.

A chiudere la giornata, alle ultime luci del tramonto, è arrivato il successo di Miriam Vece nella velocità individuale, la quale ha condotto con autorità la gara nei vari turni battendo nettamente in finale la piemontese Elena Bissolati (Racconigi Cycling Team), mentre a giocarsi l’ultimo posto sul podio sono state le atlete del team bergamasco Eurotarget – Bianchi – Vitasana Gloria Manzoni e Martina Fidanza, con la vercellese in grado di superare la diciottenne di Brembate Sopra.

“Dietro i trionfi di questa stagione non c’è nessun segreto se non l’allenamento costante – confessa Miriam Vece –. Ora punterò alla qualificazione ai prossimi Giochi Olimpici di Tokyo 2020 nonostante le difficoltà di non avere un velodromo a disposizione per allenarci, e alle prove di Coppa del Mondo che dovrò affrontare”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.