BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Febbre del Nilo dalle zanzare: donna di Chiari colpita dal virus

La vittima è una 68enne ora ricoverata all'ospedale cittadino Mellino Mellini

Più informazioni su

A Chiari, al confine con la provincia di Bergamo, è stato accertato un caso di sindrome di ‘West Nile’, la febbre del Nilo trasmessa dalle zanzare. La vittima è una donna di 68 anni, residente nel comune bresciano e ora ricoverata all’ospedale cittadino Mellino Mellini.

La notizia è stata diffusa dai vertici dell’ospedale di Chiari. Il personale medico ha confermato la diagnosi nei confronti di un’anziana ricoverata la scorsa settimana nel nosocomio. L’ipotesi più probabile è appunto una trasmissione tramite puntura di insetto.

L’episodio è già stato segnalato alla competente Ats e al Comune, che ha emesso un’ordinanza sul trattamento straordinario nell’area dove vive la donna e sui comportamenti da tenere per prevenire la formazione di focolai di zanzare, in cui spiega che ha già effettuato una maxi disinfestazione della zona, l’area a sud della cittadina dove risiede la donna.

L’infezione scatenata dal virus del Nilo Occidentale ha fatto finora almeno 8 morti e oltre 123 casi in Italia. Ma i contagi record segnalati in questo 2018 sono solo la punta di un iceberg, perché questa infezione spesso si presenta senza alcun sintomo e passa inosservata.

È bene ribadire, inoltre, però che non c’è nessuna zanzara killer: a trasmettere il virus è la nostra cara solita culex, la zanzara presente in Italia prima che arrivasse la tigre. La febbre non è contagiosa, e diversamente dalle altre malattie trasmesse da zanzare, per le quali l’uomo è serbatoio del virus, una persona che ha contratto la malattia e viene punta dall’insetto non può trasmetterla, perché la carica virale è molto bassa.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.