BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Salvini e la delegittimazione della magistratura: “gli italiani sono con me, i giudici non rispondono a nessuno”

La diretta portata avanti dal leader del Carroccio è dai forti toni contro la magistratura mentre si dichiara di “non essere un razzista né un delinquente, ho solo fatto quello che gli italiani mi chiedono”.

La diretta portata avanti dal leader del Carroccio è dai forti toni contro la magistratura mentre si dichiara di “non essere un razzista né un delinquente, ho solo fatto quello che gli italiani mi chiedono”.

Il tema è di quelli che ancora scottano vista la vicinanza della vicenda e gli ultimi sviluppi: il sequestro, secondo i PM, degli immigrati presenti sulla nave Diciotti, attraccata a Catania il 20 agosto scorso. Verso le ore 18 di venerdì pomeriggio è arrivato all’ufficio del Ministro dell’Interno la famosa lettera targata “Procura della Repubblica” con scritti tutti i reati a lui contestati.

“Ma gli italiani sono miei complici, sono loro che sono stanchi e mi chiedono di andare avanti” afferma Salvini, mentre attacca i suoi rivali politici, in primis Renzi e Boldrini. In tutto questo sono più di 40mila le persone che hanno seguito la diretta dell’apertura della busta: a Salvini viene di fatto comunicato la volontà di iniziare le indagini preliminari nei suoi confronti per sequestro di persona aggravata dal suo ruolo istituzione (articoli 81 e 605). La lettera è firmata dal procuratore della Repubblica Francesco Lo Voi.

Si tratta di fatto di una causa tra due organi dello Stato, “ma con la differenza che il sottoscritto è stato votato dagli italiani, loro invece non rispondono a nessuno”: chiude così la diretta il leader del Carroccio e Ministro dell’Interno.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.