BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dopo Chorus Life, a 84 anni Bosatelli lancia un marchio di moda e design fotogallery video

Dopo il progetto del parco donato alla città di Bergamo, il patron della Gewiss presenta Chorustyle: "Prodotti d'elite, investimento da 200 milioni di euro e tanti posti di lavoro"

“Malauguratamente, o per fortuna, nella mia vita ho trovato il lavoro che mi piace: per questo alla mia età ho ancora tanta voglia di fare”. Il cavaliere Domenico Bosatelli non si ferma più. A 84 anni (85 a dicembre), dopo l’avveniristico progetto donato alla città di Bergamo del parco-cittadella Chorus Life, lancia un nuovo brand di design e moda, Chorustyle. Il simbolo? Un gatto, animale dal fascino senza tempo, che con la sua sinuosa eleganza riesce ad acquietare gli animi e a ben esprimere il concetto di armonia. Il felino nello stile seguirà le orme del mega giardino pubblico che sarà realizzato l’anno prossimo nell’area industriale dismessa OTE.

La nuova Chorustyle di Bosatelli

Unicità, classe e uno sguardo al futuro: queste le caratteristiche della collezione che per ora comprende un tavolo con sedie, una bicicletta in mogano e statue di gatti di varie forme. Entro fine anno, poi, spazio anche a una linea di abbigliamento Sporty Chic che si differenzierà per qualità dei tessuti, originalità dei tagli e attenzione alle finiture.

I prezzi? Per ora sono top secret, ma la fascia di riferimento sarà alta. Come l’investimento, circa 200 milioni di euro, con la speranza di offrire anche tanti posti di lavoro ai bergamaschi.

Il progetto è stato presentato nella lussuosa cornice del Four Seasons Hotel di Milano, con i partner di alto livello che vi hanno preso parte e lo stesso Bosatelli, con lo spirito di un ragazzino, a fare da padrone di casa.

“È un’iniziativa che corrisponde al mio stile di vita – le sue parole – . Amo guardare al futuro. Ogni giorno cambiare. Come gira il mondo. Non ci si può fermare. Chorustyle è un prodotto derivato da Chorus Life. Un’arena per far stare bene la gente. Da lì nasce l’idea delle tre linee di design e moda. Ho trovato soci capaci e collaboratori di massimo livello, che ringrazio per il lavoro svolto”.

Come Gianluigi Belotti, amministratore delegato di Chorustyle: “Sono onorato di aver avuto la fiducia dal cavaliere Bosatelli. Lui mi trasmette entusiasmo ogni giorno. Il marchio è nato tre mesi fa a Trescore Balneario, con grandi esperti del settore. Ci rivolgiamo a un target alto. Pensiamo di distinguerci dal contesto generale. È una grande sfida, ma siamo già sicuri di vincerla.

O l’architetto Giampaolo Sana (dell’omonima azienda di arredi per alberghi), responsabile dell’area arredamento e design: “Il cavaliere Bosatelli l’ho conosciuto ad aprile. A giugno mi ha inviato un biglietto con il quale mi invitava a far parte questo progetto. Mi sono emozionato e non ho potuto dire di no. Come dice lui, nulla è impossibile”.

Anche Mario Boselli, presidente della Camera della moda, e Guglielmo Pelliccioli, ringraziano il cavalier Bosatelli: “Ci sono tanti giovani che hanno l’ambizione di creare un loro brand, di entrare nel mercato. Ma hanno oggettivi limiti economici. Noi abbiamo alle spalle un imprenditore di successo, che pretenderà molto ma ci darà anche massima copertura”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.