Quantcast
Bergamo Onoranze Funebri, stato di agitazione per i dipendenti - BergamoNews
Il caso

Bergamo Onoranze Funebri, stato di agitazione per i dipendenti

Dal 2019 sarà applicata ai lavoratori la contrattazione collettiva nazionale del settore

Le organizzazioni sindacali che seguono i dipendenti di Bergamo Onoranze Funebri dichiarano lo stato di agitazione.

Lunedì 3 settembre, “le federazioni di Bergamo di Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil Pa e Csa, a seguito della comunicazione formale di recesso degli accordi aziendali dal 1° gennaio 2019 dichiarano lo stato di agitazione e chiedono l’attivazione della procedura di conciliazioni”, si legge in una lettera inoltrata al prefetto di Bergamo Elisabetta Margiacchi, all’amministratore Unico della società Fabrizio Ondei, all’Assessore ai Servizi Cimiteriali del Comune di Bergamo Giacomo Angeloni e ai lavoratori.

A partire dal 2019 cesserà di trovare applicazione il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro Enti Locali. Ai lavoratori, dunque, sarà applicata la contrattazione collettiva nazionale propria del settore in cui la società opera.

“Restiamo a disposizione per avviare un confronto sul trattamento dei lavoratori già in forza in un’ottica di armonizzazione con la nuova contrattazione collettiva che sarà loro applicata”, ha fatto sapere la società di proprietà del Comune di Bergamo.

“Mi stupisce che il Comune dia seguito a questo tipo di impostazione, posto che questo contratto ha meno tutele rispetto a quello degli enti locali – commenta Natalino Cosentino di Cisl Fp -. Non ci risulta che utilizzando il contratto degli enti locali, questo abbia cagionato un aggravio di costi. Anzi, ci risulta che nel 2017 la società abbia fatto più utili che negli anni precedenti. Mi sembra un atteggiamento che ha poco o nulla a che vedere con una giunta di centrosinistra”.

LEGGI QUI

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Bof
Bergamo
Bof, il Comune rassicura i dipendenti: “Nessuna modifica ai contratti”
Giacomo Angeloni
L'assessore
Angeloni: “La Bof rimane completamente del Comune di Bergamo”
Onoranze funebri
La replica
Onoranze Funebri, il Comune smentisce: “Nessuna intenzione di vendere”
Onoranze funebri
Cronaca
Onoranze funebri: “Il Comune vuole vendere l’azienda, a rischio 12 dipendenti”
Bof
Nessuna offerta
Bergamo Onoranze Funebri: il bando è andato deserto
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI