Verdello, operaio ustionato mentre pulisce una cisterna - BergamoNews
Lunedì pomeriggio

Verdello, operaio ustionato mentre pulisce una cisterna fotogallery

L'allarme è scattato in un distributore di benzina in viale Papa Giovanni

Attimi di paura a Verdello nel pomeriggio di lunedì 3 settembre. Da un’autocisterna che viene utilizzata per trasportare resina in soluzione liquida è scaturita improvvisamente una fiammata che ha ferito un uomo di 37 anni, residente a Cividate.

Dalle prime ricostruzioni si tratta di un addetto di origine marocchina del centro autorizzato “Zeni Wash lavaggio tank”: mentre stava effettuando le prime operazioni di pulizia al boccaporto del mezzo è stato investito da una fiammata, seguita in precedenza da un forte boato.

Le sue condizioni sono da subito sembrate critiche, tanto da essere trasportato d’urgenza in codice rosso all’ospedale di Bergamo. Ignote, al momento, le cause delle fiamme con Vigili del fuoco e autorità che stanno indagando sull’accaduto.

“Ero rivolto di schiena ad attendere l’inizio delle operazioni di pulizia – ha spiegato il guidatore del mezzo da lavoro – improvvisamente ho sentito un boato e ho intuito subito quanto era successo. Ho visto il ferito ustionato in viso e alle braccia”.

Sul posto gli uomini dei Vigili del fuoco di Bergamo e di Dalmine oltre che a i soccorsi e le forze dell’ordine.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it