BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Instagram per promuovere la letteratura tra i giovani

L’idea della prestigiosa biblioteca di New York è quella di pubblicare i grandi classici della letteratura sotto forma di Insta-stories: l’iniziativa è stata battezzata col titolo “Insta Novels”

Più informazioni su

Quante volte, ogni giorno, perdiamo ore e ore stando con le teste chinate sui nostri smartphone per scorrere le Insta-stories di amici, sconosciuti o persone famose? Quel movimento dei polpastrelli sullo schermo, in fondo, è una sorta di versione moderna dello zapping fatto sui tasti del telecomando, e proprio come lo zapping spesso e volentieri non ci porta da nessuna parte e ci fa solo perdere tempo.

Esistono però alcuni metodi per utilizzare le storie di Instagram che vanno oltre al farsi una foto di fronte ad uno specchio per mostrare il proprio outfit o al pubblicare ogni dieci minuti foto di mari e spiagge per vantarsi delle proprie vacanze; le Insta-stories, infatti, possono arrivare ad avere una finalità letteraria e la New York Public Library lo ha dimostrato.

La terza più grande biblioteca dell’America del Nord – aperta nel 1895 e contenente oltre 50 milioni di opere – ha infatti dato il via ad un progetto che potrebbe interessare molte persone e far storcere il naso ad altrettante: l’iniziativa, dal titolo “Insta Novels”, consiste nel pubblicare i grandi classici sotto forma di storie di Instagram, sfruttando il potere dei social per diffondere la letteratura.

I comandi da usare sono gli stessi delle Insta-stories: il libro viene visualizzato in tante schermate perfette per il display con un’apposita sezione in basso a destra dello schermo dove tenere il dito per bloccare l’immagine, e con la possibilità di scorrere verso destra per procedere con la pagina successiva oppure verso sinistra per tornare a quella precedente.

L’idea è stata realizzata in collaborazione con l’agenzia di comunicazione “Mother New York / LA” e come primo esperimento è stato scelto “Alice’s Adventures in Wonderland” (Alice nel Paese delle Meraviglie) di Lewis Carroll, con le illustrazioni del designer Magoz: il libro può essere letto visitando l’account Instagram della biblioteca (@nypl) e andando sulle storie in evidenza dove, oltre al Tutorial, è presente l’intero romanzo diviso in due parti (“ALICE PART 1” e “ALICE PART 2”).

La stessa biblioteca newyorkese (@nypl) ha inoltre reso noto che ci sono già altri due titoli in cantiere: “The Yellow Wallpaper” (La carta da parati gialla) di Charlotte Perkins Gilman e “The Metamorphosis” (La Metamorfosi) di Franz Kafka.

Quest’esperimento presenta però alcuni limiti, uno dei quali particolarmente “scomodo” se ci si immedesima nei panni del lettore: non si può interrompere la lettura del romanzo. Una volta terminata la lettura, infatti, non c’è alcun modo di inserire nella story a cui si è giunti un segnalibro o qualcosa del genere e ciò comporta che, nel momento in cui si vorrà riprendere la lettura, bisognerà far scorrere di nuovo dall’inizio tutte le pagine prima di arrivare a quella desiderata. Non un dettaglio da poco considerando l’alta frequenza con cui si inizia una lettura e poi la si interrompe per riprenderla in un secondo momento.

Inoltre, a ciò va ad aggiungersi il fatto che lo schermo dello smartphone non sia l’ideale per leggere dei testi lunghi, figurarsi quindi per leggere un intero libro. Vedremo se la prestigiosa biblioteca newyorkese saprà stupirci una seconda volta riuscendo ad ovviare a questi problemi.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.