BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Volley Bergamo, rivoluzione e restyling: nuove maglie Adidas e nuovo logo

Continuano i cambiamenti in casa rossoblù: nuova divisa, nuovo sito internet e ora nuovo logo

Rivoluzione in campo e restyling fuori. La nuova Zanetti Bergamo, che parte con nove volti nuovi nel roster che affronterà la stagione 2018-2019, metterà in campo anche una novità grafica.

Il logo societario del Volley Bergamo è infatti stato ridisegnato: non stravolto, per restare ancorati alla gloriosa storia del club, ma rivisto per sottolineare la vicinanza al nuovo main sponsor, la Zanetti Formaggi.

La “rivoluzione epocale” a cui faceva riferimento il direttore generale Giovanni Panzetti in una sua recente intervista, darà il segno del cambiamento anche da questo punto di vista. E tra qualche settimana anche il sito ufficiale, volleybergamo.it, indosserà una nuova veste grafica.

Sulle nuove divise Adidas della squadra, non solo da gara, ma anche da allenamento e di rappresentanza, il nuovo logo griffato Zanetti sarà poi affiancato dal marchio che l’azienda casearia bergamasca utilizza per la linea premium che caratterizza solo i prodotti d’eccellenza.

Il logo Zanetti Formaggi che vedremo indossato dalle rossoblù è stato così concepito per dare continuità al logo storico. Al suo interno si legge infatti “GZFB”, acronimo di “Guido Zanetti Burrio e Formaggi”, primo emblema della società costituita nel 1900.

Il logo della linea premium è stato pensato e disegnato per mantenere la tradizione con un tocco di modernità, con l’aggiunta della bandiera italiana per dare ulteriore italianità al brand, vista la propensione all’export che lo contraddistingue, portando le eccellenze italiane del lattiero casearie italiane nel mondo.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.