BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gyrmai Haiku Biniam trionfa a Vertova: ad Andrea Piccolo il Trofeo Paganessi

Il corridore eritreo ha conquistato l’edizione 2018 della corsa dedicata alla categoria juniores.

Dopo la vittoria del tedesco Niklas Markle lo scorso anno, la 2 Giorni Internazionale di Vertova 2018 parla per la prima volta nella sua storia africano: a conquistare la prestigiosa corsa ciclistica seriana è stato l’eritreo Gyrmai Haiku Biniam (Centre Mondial du Cyclisme) che grazie al terzo posto nel Trofeo Città di Vertova di sabato 25 e il quarto nel Trofeo Paganessi di domenica 26 agosto è riuscito a salire sul primo gradino del podio della classifica generale.

La seconda prova della competizione organizzata dall’UC San Marco Vertova è andata al milanese Andrea Piccolo (Team LVF), uno dei mattatori stagionali della categoria juniores, che dopo la 3 Giorni Orobica e il Campionato Italiano a cronometro, conquista l’undicesima vittoria 2018 battendo in volata il belga Steven Pattyn (Van Moer Logistics) e terzo il ceco Karel Vacek (Team Giorgi).
La gara, 134 chilometri lungo la media Valle Seriana e caratterizzato da cinque passaggi nel finale sulla salita di Casnigo, ha visto un’andatura sin da subito sostenuta prima di accendersi nel tratto iniziale di rientro verso Vertova quando Domenico D’Amore (Canturino 1902) e il tedesco Kilian Rietzler (Team Auto Eder Bayern), poi raggiunti anche da Andrea Luca Giuliani (Aspiratori Otelli), che restano in avanscoperta fino al km 73.

Quando comincia il secondo dei cinque giri del circuito nasce l’azione che di fatto decide le sorti della giornata. Ne fanno parte quindici corridori: Alex Raimondi (Aspiratori Otelli), Marius Mayrhofer (Team Wipotech), Andrea Piccolo(Team LVF), Alessandro Fancellu (Canturino), Frederik Wandahl e Jonas Zwisler (Roskilde), Juan Tito Rendon e Gyrmai Hailu Biniam (Team Uci), Karel Vacek (Team Giorgi), Jonathan Bögli (Svizzera), Jacob Gessner (Germania), Xandres Vervloesem e Steven Pattyn (Van Moer Logistics), Francesco Carollo (Energy Team) e Samuele Carpene (Assali Stefen). In seconda battuta rientrano anche il campione italiano Samuele Rubino (Team LVF) e il veronese Mattia Petrucci (Autozai Contri) portando a 17 le unità al comando della corsa.

Nel finale si seleziona un drappello di quattordici corridori che, prima si sfalda e poi si ricompone, dopo l’ultimo assalto alla salita di Casnigo, e alla fine sono questi corridori a giocarsi il successo, davanti allo sguardo attento del commissario tecnico della nazionale italiana Juniores Rino De Candido. Sull’ultimo strappo prova a giocare d’anticipo il belga Pattyn, ma lo spunto vincente è quello del campione italiano a cronometro Andrea Piccolo, con Gyrmai Haiku Biniam che conquista la 2 Giorni di Vertova.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.