BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nave Diciotti, Pezzotta: “Senza solidarietà non c’è sindacato, dov’è la mia Cisl?”

Savino Pezzotta, già parlamentare e segretario nazionale della Cisl, interviene sui 177 migranti trattenuti sulla nave Diciotti a Catania.

Savino Pezzotta, già parlamentare e segretario nazionale della Cisl, interviene sui 177 migranti trattenuti sulla nave Diciotti a Catania ai quali è stato vietato di sbarcare sul territorio italiano.

Intervenendo sulla questione della nave Diciotti che tiene in ostaggio 177 migranti, il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha affermato in un raptus di arroganza e di prepotenza che mai abbiamo registrato nella storia della Repubblica “O cambiate Paese o cambiate ministro” … “Se ci sono dei bambini possono scendere adesso, degli altri con il mio permesso non sbarca nessuno. Se vogliono intervenire il presidente della Repubblica o il presidente del Consiglio lo facciano, ma non con il mio consenso”.

La Procura di Agrigento ha aperto un’indagine per sequestro di persona e arresto illegale sul trattenimento a bordo della nave Diciotti dei 177 migranti soccorsi dalla Guardia Costiera. “La situazione a bordo è critica. Ci sono diversi casi di scabbia. E comunque, in base alle convenzioni internazionali e alla legge italiana, i 29 minori non accompagnati hanno il diritto di sbarcare”.

Le parole del ministro mostrano nella loro crudezza e inumanità il senso profondo del suo pensiero fondamentalmente autoritario e antidemocratico. Mi rivolgo ad alcuni amici che nell’ansia del cambiamento hanno votato per questa nuova maggioranza e chiedo: era questo il cambiamento che volevano?”.
Non voglio fare prediche a nessuno ma chiamare ognuno alle proprie responsabilità. Ricordiamo sempre che regimi antidemocratici si sono impiantati con il voto della maggioranza.

È tempo di dire basta!

Il compianto e indimenticabile Segretario Generale del mio Sindacato Pierre Carniti ci ha insegnato che senza solidarietà e uguaglianza non c’è sindacato.

Ricordo questo motto perché mi piacerebbe vedere una grande iniziativa sindacale a tutela e difesa dei diritti umani che ogni giorno nel nostro Paese vengono offesi. Non si tratta di schierarsi contro questo Governo, ma a difesa delle persone più deboli e indifese.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Baseperaltezza

    Pezzotta interviene giustamente sulla questione della nave Diciotti spronando i vertici del sindacato da cui proviene ad esprimere il loro parere sulla vicenda. L’aveva già fatto in passato su altre questioni riguardanti la Cisl ed anche allora era stato ignorato.Temo che lo sarà anche stavolta!!Bravo Savino